Rosneft calcola le perdite delle sanzioni per presentarle in tribunale

Rosneft sta progettando la creazione di un sistema di calcolo delle perdite dovute alle sanzioni al fine di richiederne il risarcimento in tribunale. Questo è affermato in un comunicato ufficiale della compagnia.

“Rosneft continuerà ad utilizzare tutti i mezzi legali per tutelare gli interessi dei propri azionisti. La Società ha creato un sistema di calcolo delle perdite derivanti dall’applicazione di sanzioni illegali con la loro registrazione al di fuori del bilancio. In futuro l’importo della perdita sarà presentato per ottenere un rimborso in tribunale”, – si sottolinea nel messaggio di Rosneft.

Giovedì gli Stati Uniti hanno esteso le sanzioni settoriali contro la Russia. Oltre ai gruppi “Ižmaš” e “Kalašnikov”, strutture associate con la “Vnešeconombank” ed il Fondo Russo per gli investimenti diretti, nella lista nera sono finite le controllate di Rosneft. Come ha osservato l’azienda, questa è “la prova della continuazione di pratiche illegali e della traslazione di decisioni politiche su soggetti di mercato, che non possono influenzare in nessun modo tali decisioni.”Rosneft
Riguardo a questo a Rosneft sottolineano che l’estensione delle sanzioni non influirà sulla situazione finanziaria delle società controllate entrate nella lista “nera”. Esse hanno una posizione finanziaria stabile ed una liquidità sufficiente per adempiere ai propri debiti e agli obblighi in forza dei contratti.

Fonte: Rossijskaja Gazeta 31/07/2015

Marcello De Giorgi

Nel giugno 2015 ho creato Russia in Translation con lo scopo di fornire traduzioni in lingua italiana di articoli dalla stampa russa.