OCSE: In Russia la più bassa produttività del lavoro in Europa

Traduzione di Gregorio Baggiani

La Russia ha la più bassa produttività del lavoro in Europa, hanno spiegato gli esperti dell’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione economica e lo Sviluppo. Avendo comparato la misura del PIL annuale del Paese con il tempo dedicato dai russi nel corso dell’anno all’attività produttiva – i ricercatori sono giunti alla conclusione che in Russia la produttività oraria individuale è pari a 25,9 dollari, ciò che corrisponde ad un importo minore persino dei paesi più “arretrati” d’Europa come la Lettonia,(27,6 dollari), la Polonia( 29,7 dollari) e quasi una volta e mezzo di meno rispetto alla Grecia(36,2 dollari) e due volte meno dell’indicatore medio rispetto ai Paesi dell’Eurozona(55,9 dollari).

A livello mondiale, l’indicatore per la Russia è pari a quello cileno. Ma, a giudicare in base ai dati statistici dell’OCSE, esistono Paesi che mostrano un indicatore più basso di quello russo – in Messico è pari a 19, 5 dollari. L’indicatore di produttività del lavoro più elevato, sempre secondo i calcoli suddetti, è quello lussemburghese, che è pari a 95,9 dollari, quello norvegese (88 dollari) e quello belga, che è pari a 66,5 dollari. Il nostro Paese, secondo l’agenzia Bloomberg che cita gli esperti dell’OCSE, deve in gran parte ai bassi indicatori di produttività del lavoro la grande quantità di ore lavorative procapite.

Grafico

Secondo questi calcoli, i collaboratori in Russia trascorrono al lavoro 1982 ore all’anno, un numero di ore lavorative minori soltanto rispetto alla Grecia(2034 ore di lavoro all’anno). Secondo i calcoli dell’OCSE, la Russia ha degli indicatori di produttività più di due volte inferiori rispetto agli Stati Uniti- nell’effettuazione del ricalcolo del PIL per ora di lavoro la produttività individuale statunitense raggiunge i 67,4 dollari. Poco tempo fa, il Ministro dell’Economia e Commercio Denis Manturov, ha dichiarato il contrario cioè che grazie alle sanzioni e all’indebolimento del rublo sui mercati internazionali “per la prima volta abbiamo superato gli Stati Uniti per la produttività del lavoro”.

“La produttività del lavoro in Russia nel corso dell’ultimo decennio è stata valutata stabilmente circa al 35-40% di quella statunitense” ricorda a “Vedomosti” l’economista senior di Alfa Bank Natalia Orlova . Secondo la sua opinione, la produttività non cambia molto neanche durante i periodi di crisi.

Fonte: Vedomosti

Siamo un progetto online che si prefigge di tradurre in maniera fedele ed imparziale articoli dalle principali testate giornalistiche della Federazione Russa.
Informare al meglio, raccontare storie, un’ulteriore versione dei fatti per aiutare a capire il mondo russo. In traduzione.

Russia in Translation

Siamo un progetto online che si prefigge di tradurre in maniera fedele ed imparziale articoli dalle principali testate giornalistiche della Federazione Russa. Informare al meglio, raccontare storie, un’ulteriore versione dei fatti per aiutare a capire il mondo russo. In traduzione.