Le sanzioni dell’Occidente non diminuiscono il commercio tra Russia e Cina

Traduzione di Antonino Santoro.

Foto rgLe sanzioni occidentali contro la Russia si sono dimostrate ininfluenti nei confronti dei rapporti commerciali ed economici russo-cinesi. Esse tuttavia ad alcuni livelli influenzano la cooperazione in campo bancario. Ad affermare ciò è stato il Direttore del Ministro del Commercio della Repubblica Popolare Cinese Lin Tszi durante un incontro con i giornalisti russi.

Il funzionario cinese ha evidenziato come la diminuzione del tasso di sviluppo degli scambi bilaterali tra Russia e Cina durante la prima metà del 2015 è stato “senza precedenti” se confrontato con gli ultimi anni. Il volume del commercio tra le due parti è diminuito del 30% rispetto allo stesso periodo del 2014. Tszi ritiene che i motivi di una caduta così brusca siano legati alla attuale congiuntura del mercato, alla situazione economica in Russia e al rallentamento della crescita economica in Cina.

Inoltre, secondo le parole del funzionario cinese il crollo del tasso di crescita, in primis quello dell’export cinese, è legato al fatto che le relazioni economiche tra Russia e Cina dipendono dal tasso di cambio.

Tszi ha affermato che negli ultimi sei mesi le forniture di petrolio russo sono cresciute quasi del 30% su base annua, quelle di prodotti petroliferi sono cresciute del 20% e quelle di legname del 9%. L’import in Cina di macchinari e attrezzature russe è cresciuto del 33% mentre quello di prodotti high-tech del 5%.

Tzsi ha sottolineato che le voci diffuse da alcune agenzie di stampa riguardo una inopportunità del progetto “Forza della Siberia” non hanno alcun fondamento. Secondo le parole del funzionario cinese, la Cina ha bisogno di combustibile ecologico quale è il gas. Attualmente circa il 70% delle centrali termoelettriche nel Nord-Est della Cina funzionano a carbone provocando così un inquinamento dell’atmosfera.

Fonte: Rossijskaja Gazeta del 22 Agosto – Nadezhda Ermolaeva

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa.
antosha87sr@gmail.com

Antonino Santoro

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa. antosha87sr@gmail.com