I russi sono favorevoli alla partecipazione di Mosca nel conflitto siriano

Traduzione di Federico Soragni

Il 64% sostiene che la Russia debba partecipare al conflitto in Siria in modo da bloccare i terroristi su posizioni lontane. La maggioranza è convinta che la Russia debba sostenere in questo conflitto il presidente Assad ed i suoi sostenitori. Questi pensieri sono stati rilevati dal VTSIOM nel corso di un sondaggio svolto sul territorio nazionale il 3-4 ottobre.

Kommersant 09.10.2015Secondo un sondaggio della VTSIOM (Vserossijskij tsentr izuchenija obshestvennogo mnenija) il 64% ritiene che la Russia debba partecipare al conflitto siriano allo scopo di “bloccare i terroristi islamici lontani dal proprio territorio”. Il 29% afferma, invece, che la Russia non ha bisogno di partecipare a questo conflitto perché “altrimenti i terroristi islamici attaccheranno anche la Russia”.

Il 44% dei cittadini sostiene che la Russia debba prima di tutto dare un sostegno diplomatico, il 41% invece un sostegno umanitario ed economico, al terzo posto per importanza (40%) un sostegno militare con l’aviazione. Il 18% dei russi è convinto che la Russia sostenga il presidente Assad e stia combattendo contro lo Stato Islamico. Il 52% ritiene che la Russia debba supportare il presidente Assad e i suoi sostenitori. Il 6% degli intervistati pensa che sarebbe meglio aiutare l’opposizione “che sta combattendo contro Assad per la creazione di uno stato democratico in Siria”, mentre il 4% ritiene che si debba sostenere l’opposizione che combatte contro Bashar Assad “per creare in Siria lo Stato Islamico”. Oltre a ciò, il 13% è convinto che non si debba aiutare nessuno, mentre il 23% non sa cosa rispondere.

Il sondaggio è stato svolto il 3-4 ottobre e ha coinvolto 1300 persone di 132 città dislocate in 46 regioni della Russia. L’errore statistico non supera il 3,5%.

Fonte: Kommersant 09/10/2015

Russia in Translation

Siamo un progetto online che si prefigge di tradurre in maniera fedele ed imparziale articoli dalle principali testate giornalistiche della Federazione Russa. Informare al meglio, raccontare storie, un’ulteriore versione dei fatti per aiutare a capire il mondo russo. In traduzione.