Il Cremlino non ha informazioni sull’attendibilità dei dati di Amnesty international sulla Siria

Traduzione di Elisabetta Di Cicco

L’organizzazione per la difesa dei diritti umani Amnesty International ha dichiarato che gli attacchi dell’areonatica russa in Siria avrebbero causato delle vittime fra i civili. Al Cremlino non hanno nessuna informazione sull’attendibilità di questi dati.
Mosca, 23 dicembre — RIA Novosti. Il Cremlino non ha a disposizione informazioni sull’autenticità dei dati dell’organizzazione per la difesa dei diritti umani Amnesty International riguardo gli effetti delle operazioni dell’areonatica russa in Siria, ha dichiarato un portavoce del presidente russo Dmitrij Peskov.
“Non abbiamo le informazioni riguardo l’attendibilità dei dati riportati da Amnesty International”, — ha dichiarato Peskov in risposta alla richiesta di commentare il rapporto secondo il quale gli attacchi aerei russi in Siria avrebbero apparentemente causato delle vittime fra i civili.
“Senza alcun dubbio, il Ministero della difesa ed gli altri enti competenti si sono informati sul contenuto di questo rapporto”, — ha aggiunto Peskov.
Dal 30 settembre la Russia su richiesta del presidente Bashar al-Assad ha cominciato a portare in più punti della Siria incursioni aeree che hanno come obbiettivo “lo stato islamico” (nome arabo — DAESH)  e “Jabhat al-Nuṣra” (entrambi gruppi vietati nella Federazione russa). Durante questo periodo, le forze aerospaziali con la partecipazione di navi della flotta del Caspio e del sottomarino “Rostov sul Don” della flotta del Mar Nero  hanno distrutto centinaia di militanti terroristi e migliaia di obiettivi.

Appassionata di letteratura, cinema ed arte russa mi sono unita all’idea RIT per approfondire ogni campo della vita culturale in Russia

Elisabetta Di Cicco

Appassionata di letteratura, cinema ed arte russa mi sono unita all'idea RIT per approfondire ogni campo della vita culturale in Russia