La Turchia ricatta l’Unione Europea con una nuova ondata di profughi e pretende 5 miliardi di Euro

I paesi europei sono pronti a dare solo 3 miliardi a patto che le risorse ricevute da Ankara vengano accuratamente controllate

Traduzione di Antonino Santoro

Nel corso dei recenti negoziati il governo turco ha preteso dall’Unione Europea ulteriori risorse quantificate in circa 5 miliardi di Euro per la risoluzione della crisi migratoria, afferma RIA Novosti.

La collaborazione tra i leader europei ed Ankara per la risoluzione della crisi dei rifugiati è esposta ora a nuove prove. Nel corso dei recenti negoziati il governo turco ha preteso dall’Unione Europea ulteriori risorse per il mantenimento dei profughi entro i propri territori.

“Ankara vuole ricevere 5 miliardi di Euro, ma noi siamo pronti a concedere solo i 3 miliardi promessi. Il governo turco deve capire che l’Europa acconsentirà ad una graduale concessione della somma concordata solo nel caso in cui essa potrà controllare completamente le spese delle risorse ricevute da Ankara” – scrive il Die Welt citando le parole di un alto funzionario UE.

Ricordiamo che in precedenza la Commissione Europe aveva accordato la creazione di un fondo speciale per i rifugiati in Turchia per circa 3 miliardi di euro; di questa somma la stessa organizzazione concederà 500 milioni mentre i fondi restanti dovranno essere raccolti dagli stati UE.

Solamente la Germania nel 2015 ha accolto 1,1 milione di profughi. Nel 2016, secondo le previsioni, arriverà ancora 1 milione di persone. Ole Schroder, sottosegretario parlamentare presso il Ministero degli Interni della Repubblica Federale Tedesca, durante un incontro con i colleghi svedesi e danesi del 9 gennaio ha presentato una relazione secondo la quale nel 2016 circa un milione di persone cercheranno di arrivare nell’UE attraverso la Turchia.

Schroder si è basato sulle previsioni della dirigenza dell’Alto Commissario ONU per i rifugiati. L’Euro Commissario per gli affari interni e le questioni migratorie Dmitris Avramopulos non ha contestato le previsioni del sottosegretario. “Attualmente ogni giorno in Grecia arrivano in media 4 mila profughi attraverso la Turchia” scrive lo Siegel citando Schroder.

Fonte: Izvestija 30/01/2016

Potrebbe interessarti

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa.
antosha87sr@gmail.com

Antonino Santoro

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa. antosha87sr@gmail.com