Il vaccino russo contro l’Ebola presentato a Ginevra

Traduzione di Emanuela Raga

Al palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra sono stati presentati alcuni vaccini russi contro il virus Ebola. Come ha dichiarato il Ministro della sanità russo, Veronika Skvortsova, il lavoro è iniziato in Russia nel mese di ottobre 2014, e nel corso di quindici mesi due sono stati i vaccini che hanno evidenziato la massima efficacia in completa sicurezza e una buona tollerabilità.

Come precisa il TASS (l’agenzia di stampa russa – nota di Russia In Translation), nel 2015, sono stati condotti degli studi pre-clinici in laboratorio su piccoli animali, primati, scimmie, e una serie di studi clinici della prima e seconda fase. I risultati di questi studi hanno portato allo sviluppo di due vaccini che sono stati registrati nella Federazione Russa e autorizzati per l’assunzione. Entrambi i vaccini – “Gam Evak” e “Gam-Evak Combi” – sono stati sviluppati nel Centro di Ricerca di Epidemiologia e Microbiologia dell’Istituto Gamaleya a Mosca. Alla presentazione di Ginevra hanno partecipato il direttore generale del Centro Accademico RAN il professor Alexander Ginzburg e il Dottore in Scienze Biologiche, coordinatore e ricercatore che ha guidato lo studio sullo sviluppo dei vaccini, Denis Logunov.

Il Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, ha reso nota la registrazione del farmaco contro l’Ebola il 13 Gennaio durante un incontro con i membri del governo. Nel mese di gennaio, il comitato esecutivo dell’OMS ha annunciato la scoperta dei due vaccini russi.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), a seguito dell’epidemia di Ebola in Africa occidentale sono state infettate più di 28.600 persone e più di 11.300 sono morte. La maggior parte dei decessi è avvenuta in tre paesi: Guinea, Sierra Leone e Liberia.

Fonte: Vesti.Ru 15/02/2016

Classe 1989, studiosa di lingua e letteratura russa, traduttrice e collaboratrice freelance. Mi sono unita al progetto RIT perché anche io condivido l’idea di un’informazione senza filtri, che permetta al lettore di costruirsi un’opinione propria. Contatto: horoshoema@outlook.it

Emanuela Raga

Classe 1989, studiosa di lingua e letteratura russa, traduttrice e collaboratrice freelance. Mi sono unita al progetto RIT perché anche io condivido l’idea di un’informazione senza filtri, che permetta al lettore di costruirsi un’opinione propria. Contatto: horoshoema@outlook.it