Putin presenta per ratifica alla Duma l’accordo sul confine statale con l’Ossezia del Sud

Fonte: Ria Novosti, 19.03.2016; tradotto da Antonella Primo; Autore Aleksej Nikolskij

L’accordo definisce il passaggio del confine di stato tra i due paesi in tutta la sua estensione, dal punto di intersezione occidentale dei confini statali di Russia, Ossezia del Sud e Georgia, fino a quello orientale.

Mosca, 19 marzo. Il presidente russo Vladimir Putin ha presentato alla Duma di Stato l’accordo sul confine statale con l’Ossezia del Sud per la ratifica.

L’accordo era stato firmato il 18 febbraio 2015 a Mosca.

L’accordo è il documento di base che definisce il passaggio del confine di stato tra i due paesi nella sua interezza, dal punto di intersezione occidentale dei confini statali di Russia, Ossezia del Sud e Georgia, fino a quello orientale, la cui posizione deve essere determinata da accordi trilaterali separati, recita il memorandum.

Sulla base del confine di stato tra Russia e Ossezia del Sud è stato adottato un confine amministrativo-territoriale tra la Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa (R.S.F.S.R) e la Repubblica Socialista Sovietica della Georgia, già esistente al momento del crollo dell’URSS, tenendo conto della sua formazione in base agli atti normativi e agli appropriati materiali cartografici, come chiarito negli allegati.

Potrebbe interessarti

Antonella Primo

Studentessa di interpretariato e traduzione, appassionata di cinema, cultura, letteratura e spettacolo. Mi sono unita da subito al gruppo di RIT per dare al pubblico italiano una panoramica sul punto di vista della stampa russa. antonella_primo@hotmail.it