Ivanov: Si può procedere allo scambio di Savčenko, ma la decisione spetta al presidente.

Fonte: Vesti.ru 25/03/2016, tradotto da Emanuela Raga

Lo scambio della pilota ucraina Nadežda Savčenko, condannata in Russia per l’omicidio dei giornalisti di VGTRK in Ucraina è teoricamente possibile.  Così ha affermato il capo dell’amministrazione del Cremlino Sergei Ivanov.

Egli ha sottolineato che lo scambio è possibile solo nel pieno rispetto e nella piena conformità della legislazione russa. “Tuttavia la decisione in merito spetta solo al presidente della Federazione Russa”,  ha chiarito Ivanov.

Ha inoltre sottolineato che il caso Savčenko non ha relazione alcuna con l’accordo di Minsk, poichè la Russia non fa parte del conflitto.

Il 22 marzo il tribunale ha condannato Nadežda Savčenko a 22 anni di reclusione, ritenuta colpevole dell’omicidio dei giornalisti Igor Korneliuk e Anton Vološin, e di aver attraversato illegalmente il confine con la Russia.

Il Presidente ucraino Petro Poroshenko ha detto di voler valutare la possibilità di scambiare Savčenko con i due russi Alexander Alexandrov e Evgeny Erofeev, accusati in Ucraina di aver attraversato illegalmente il confine, di possesso illegale di armi e di essere implicati  in operazioni terroristiche. In Ucraina, i due russi attendono dal carcere la prossima udienza che si terrà il 5 aprile.

Nel frattempo, il 25 marzo è stata resa nota la notizia dell’omicidio dell’avvocato di uno dei due arrestati, Yuri Grabowski, scomparso il 5 marzo. Il corpo dell’avvocato, ucciso da un’arma da fuoco è stato ritrovato nella Oblast’ di Čerkasy.

L’indagine, considera tra le varie ipotesi dell’omicidio, la versione riguardante un’operazione di sicurezza.

Classe 1989, studiosa di lingua e letteratura russa, traduttrice e collaboratrice freelance. Mi sono unita al progetto RIT perché anche io condivido l’idea di un’informazione senza filtri, che permetta al lettore di costruirsi un’opinione propria. Contatto: horoshoema@outlook.it

Emanuela Raga

Classe 1989, studiosa di lingua e letteratura russa, traduttrice e collaboratrice freelance. Mi sono unita al progetto RIT perché anche io condivido l’idea di un’informazione senza filtri, che permetta al lettore di costruirsi un’opinione propria. Contatto: horoshoema@outlook.it