In Ucraina sono stati vietati i film russi usciti dopo il 2014

Fonte: RIA Novosti, 29/03/2016. Tradotto da Debora Pierozzi.

La Verchovna Rada ha rafforzato il divieto sulla proiezione di serie tv e film russi. Adesso in Ucraina sono vietati i film russi prodotti o proiettati per la prima volta dopo il 1° gennaio 2014.

Mosca, 29 marzo – RIA Novosti. La Verchovna Rada ha vietato la proiezione di film russi prodotti o divulgati dopo il 1° gennaio 2014. Il relativo documento è stato pubblicato sul sito del parlamento ucraino.

Il documento rappresenta un emendamento alla legge “Sulla cinematografia”. L’introduzione delle modifiche è stata votata da 237 deputati.

La legge “Sulla cinematografia” è stata adottata dalla Rada nel febbraio 2015. Essa vieta in Ucraina le serie tv e i film che propagandano le strutture di forza russe. In conformità a questa legge, anche tutta la produzione televisiva e cinematografica russa creata a partire dal 2014 è sottoposta al totale divieto.

Il nuovo emendamento alla legge vieta la trasmissione di film non solo realizzati, ma anche riprodotti per la prima volta dopo il 1° gennaio 2014, si legge nella nota esplicativa.

Collaboro al progetto di RIT spinta dalla passione per la lingua russa e dal forte interesse per il contesto post-sovietico

Debora Pierozzi

Collaboro al progetto di RIT spinta dalla passione per la lingua russa e dal forte interesse per il contesto post-sovietico