La bellissima Bea. Come la nipote di Alessandro II è divenuta Infanta di Spagna

Principessa Beatrice (Da Wikipedia)
Beatriceedinburgh1884.jpg
Duchessa di Galliera
Stemma
 
Nome completo Beatrice Leopoldine Victoria
Nascita Eastwell Park, Kent, Inghilterra, 20 aprile 1884
Morte El Botánico, Sanlúcar de Barrameda, Spagna, 13 luglio 1966
Sepoltura 10 marzo 1936
7 marzo 1995
Padre Alfredo, Duca di Sassonia-Coburgo e Gotha
Madre Granduchessa Marija Aleksandrovna Romanova
Coniuge Infante Alfondo, Duca di Galliera
Figli Infante Alvaro, Duca di Galliera
Infante Alonso
Infante Ataulfo

 

 

 

 

 

Fonte: Argumenty i fakty. SPB. AIF. RU

Traduzione: Elisabetta Di Cicco

Il 20 aprile del 1884 nacque Beatrice Leopoldine Viktoria, la nipote dell’imperatore russo Alessandro II e della regina britannica Viktoria. SPB. AIF. RU ricorda come si è sviluppata la vita della principessa, divenuta Infanta di Spagna.

La figlia del duca era giovane, di bell’aspetto, possedeva parenti autorevoli e quindi aveva la reputazione di essere una fra le spose europee più invidiabili. © / Public Domain

 

 

I misteri della famiglia ducale

Beatrice era la sesta figlia in famiglia. La madre, Granduchessa Marija Aleksandrovna, sposò il secondo figlio della regina Viktoria, il principe  Alfred Duca di Edimburgo.

Alessandro II diede una dote generosa alla sua unica figlia: oltre 100 mila sterline, le prescrisse un assegno annuale di 20 mila.

Egli entrò anche in disputa con la regina Viktoria, insistendo che si rivolgessero a Maria Aleksandrovna in un’altra maniera, come “Vostra Altezza Imperiale”. Voleva anche che la sua amata figlia avesse la precedenza sulla principessa di Galles, figlia del re Christian IX.

Великая княжна Мария Александровна была единственной дочерью императора.
La Granduchessa Marija Aleksandrovna era l’unica figlia dell’imperatore. / Photo: Public Domain

La stessa insolenza uscì fuori dalla regina britannica. Viktoria lasciò tutta la supremazia alla principessa di Galles, dichiarando anche che il titolo “Sua Altezza Imperiale”, appartenente a Marija per nascita, doveva essere cambiato in “Sua Altezza Reale” dopo il matrimonio. Difatti alla fine, dopo il matrimonio con sua figlia tutti si rivolgevano con “Sua Altezza Imperiale e Reale”.

Più tardi, quando il principe Alfred salì al potere come Duca di Germania, Marija Aleksandrovna veniva denominata anche duchessa di Sassonia-Coburgo-Gotha, mantenendo anche  il titolo di duchessa di Edimburgo.

Tutto sommato Marija Aleksandrovna non riuscì a conquistare la simpatia della società londinese. In società aveva la reputazione di persona arrogante e permalosa.

Secondo le memorie degli storici, il matrimonio di Marija e di Alfred fu di convenienza, non lo si può chiamare un matrimonio felice. Ciò nonostante, nacquero sei figli: due bambini (uno dei due venne alla luce morto) e quattro bambine. La figlia minore era Beatrice Leopoldina Viktoria che in famiglia era chiamata da tutti Bea. Dal momento che il duca di Edinburgo era il capo delle forze armate della Gran Bretagna nel Mar Mediterraneo, la famiglia reale trascorreva molto tempo all’estero.

Беатрис была шестым ребенком в семье.
Beatrice era la sesta figlia della famiglia./ Photo: Public Domain

Nel 1899, quando Bea aveva 15 anni, in casa loro accadde una vera tragedia. All’età di 24 anni morì suo fratello maggiore Alfred. L’erede al trono del ducato di Sassonia-Koburgo-Gotha si ritrovò coinvolto in uno spiacevole evento, col risultato che dovette regolare i conti con la propria vita. In un comunicato ufficiale la corte dichiarò che il giovane morì di tubercolosi.

Принц Альфред застрелился из револьвера.
Il principe Alfred si sparò con un revolver. / Photo: Commons.wikimedia.org

Ma nascondere la verità era difficile. Il 6 febbraio del 1899 nel sanatorio Martinsbrunn della città di Grač il giovane perse la vita dopo un tentato suicidio, il «Piccolo Affi » si sparò con un revolver. Questo accadde quando la famiglia si riuniva per celebrare l’anniversario di nozze d’argento dei suoi genitori.

È noto il fatto che il giovane, impegnato con la duchessa Elsa Württemberg, soffriva di sifilide, contratta durante gli anni di servizio nella guardia. Trascurando la malattia arrivarono gravi disturbi mentali e il suicidio.

La morte dell’unico erede fu un duro colpo per il duca e per tutti i membri della famiglia.

I tre Alfonso nella vita di Bea

Tre anni dopo ci fu un altro evento importante nella vita di Beatrice: nel 1902 conobbe suo cugino, il fratello di Nicola II, il granduca Michail Aleksandrovič. Il figlio ventiquattrenne di Alessandro III fu affascinato dalla particolare fanciulla con lo sguardo eloquente. La principessa lo  contraccambiava con una simpatia reciproca.

Nonostante i due giovani fossero legati da uno stretto legame di parentela, tra di loro si allacciò una relazione sentimentale. Sapevano che la chiesa ortodossa non avrebbe mai permesso un matrimonio tra cugini di primo grado, ma nonostante questo, la corrispondenza proseguì. In una delle sue lettere, Michail Aleksandrovič scrisse a Bea «Penso a te tutto il tempo, mia adorata, e vorrei terribilmente stare con Voi. Si sa che ho bisogno di un Dio come ho bisogno di Voi…»

Великий князь Михаил Александрович и Беатриса Леопольдина Виктория (на передних сидениях).
Il Granduca Michail Aleksandrovič e Beatrice Leopoldine Victoria (sui sedili anteriori). /Photo: Public Domain

Ma il loro rapporto era predestinato, e il tempo raffreddò l’ardore del Granduca. Cinque anni più dopo egli si innamorò appassionatamente della moglie di un suo subalterno, Natalya Sheremetyevskaya, che sposò segretamente a Vienna nel 1912.

У Беатрис и дона Альфонсо родились трое мальчиков.
Beatrice e Don Alfonso ebbero tre figli. / Photo: Public Domain

Anche Beatrice era in attesa di una nuova relazione. La figlia del duca era giovane, di bell’aspetto, possedeva parenti autorevoli e quindi aveva la reputazione di essere una fra le più invidiabili spose europee.  In società correva inoltre  la voce che era riuscita a rapire il cuore del re di Spagna Alfonso XIII. Tuttavia lei non diventò la consorte del monarca, bensì lo diventò sua cugina. Ma durante la lussuosa cerimonia di nozze, Bea conobbe il terzo duca di Galliera, l’infante Don Alfonso che dopo il suo omonimo era il primo possibile erede al trono. Per il fatto che Bea apparteneva alla chiesa luterana ed il suo prediletto a quella cattolica, a Madrid non fu approvata la loro unione. Di conseguenza gli amanti lasciarono la Spagna e andarono in Germania, dove nel 1909 si celebrò la cerimonia di nozze dei due. Già nell’anno dopo la coppia ebbe un primogenito che fu chiamato Alvaro Antonio Fernando. Nel 1912 venne alla luce un secondo figlio (Alfonso Maria Cristiano), e nel 1913 il terzo (Ataulfo Alejandro).

Contemporaneamente il re autorizzò alla coppia di ritornare a Madrid, loro non si lasciarono sfuggire questa opportunità. Tuttavia la vita nella capitale spagnola non durò a lungo.  A  causa delle voci di una storia d’amore tra Bea e Alfonso XIII, la Regina Madre si rivolse alla familiare con la richiesta di lasciare il paese. In conclusione la famiglia si trasferì in Inghilterra, dove vi trascorse diversi anni. Non appena le acque si calmarono, la coppia si trasferisce a Sanlùcar de Barrameda  con il permesso dei parenti, dove c’erano i possedimenti familiari di Don Alfonso.

Fu proprio il 13 luglio del 1966 che Beatrice Leopoldina si spense. Aveva 82 anni.

Из-за слухов о любовной связи между Беа и Альфонсом XIII, королева-мать обратилась к родственнице с просьбой покинуть страну.
A causa delle voci di una storia d’amore tra Bea e Alfonso XIII, la Regina Madre si rivolse alla familiare con la richiesta di lasciare il paese.

Appassionata di letteratura, cinema ed arte russa mi sono unita all’idea RIT per approfondire ogni campo della vita culturale in Russia

Elisabetta Di Cicco

Appassionata di letteratura, cinema ed arte russa mi sono unita all'idea RIT per approfondire ogni campo della vita culturale in Russia