L’appartamento di Bulgakov in via Bol’šaja Pirogovskaja aperto per la prima volta al pubblico

La casa museo dello scrittore Michail Bulgakov al civico 35a di via Bol’šaja Pirogovskaja a Mosca viene aperto per la prima volta ai visitatori, come si legge in un comunicato sul sito del municipio della capitale.

Dal 14 maggio per soli due giorni sarà allestita la mostra “I manoscritti non bruciano” dedicata alla vita e all’opera dello scrittore. Si tratta del primo progetto del nuovo spazio del Museo Bulgakov. Successivamente l’appartamento verrà chiuso per la ristrutturazione e l’allestimento di un’esposizione permanente, informa il municipio.

casa bulgakov
La casa di Bulgakov in Via Bol’šaja Pirogovskaja 35A

“Nell’appartamento mostreremo le stanze dove vissero i Bulgakov, lo studio dello scrittore e gli straordinari oggetti che raccontano i momenti cruciali e i fatti accaduti fra le mura di questa casa” – queste le parole del direttore del museo Pëtr Mansil’ja-Kruz riportate nel comunicato.

Gli ospiti dell’appartamento potranno vedere le pagine conservate della prima stesura de “Il maestro e Margherita”. I visitatori, prosegue il comunicato, avranno l’opportunità di partecipare attivamente: potranno scrivere alcuni passi del celebre romanzo su un libro che verrà poi portato al museo.

Lo scrittore visse nella casa in via Bol’šaja Pirogovskaja dal 1927 al 1934.

casa bulgakov
Ingresso dello studio di Michail Bulgakov

In occasione dei 125 anni dalla nascita di Bulgakov a Mosca sono in programma più di 100 eventi. Uno dei più importanti sarà il “Festival Bulgakov” che si terrà agli Stagni del Patriarca dal 14 maggio all’11 giugno.

 

Fonte: Ria Novosti 11/05/2016, tradotto da Diana Loreti

 

Traduttrice dal russo e dall’inglese, della Russia amo la lingua, la cultura, la letteratura, le tradizioni, i paesaggi. Collaboro a RIT per trasmettere queste passioni al pubblico italiano.

dianalor330@gmail.com

Diana Loreti

Traduttrice dal russo e dall’inglese, della Russia amo la lingua, la cultura, la letteratura, le tradizioni, i paesaggi. Collaboro a RIT per trasmettere queste passioni al pubblico italiano. dianalor330@gmail.com