Esposti a Roma i disegni architettonici della collezione della Galleria Tret’jakov

Fonte: RIA Novosti, 24/05/2016, giornalista: Natalija Šmakova, tradotto da Diana Loreti

La mostra “Solo Italia”, che vedrà esposti i disegni architettonici dal XVIII alla fine del XXI secolo provenienti dalla collezione della Galleria Tret’jakov e dalla Fondazione Tchoban di Berlino, è stata inaugurata trionfalmente martedì 24 maggio all’Istituto centrale per la grafica di Roma.

Le tre sale espositive mostrano più di 70 paesaggi architettonici di artisti riconosciuti in questo genere quali Giovanni Paolo Panini, Giovanni Battista Piranesi e Canaletto, ma anche di Vasilij Baženov, Aleksandr Brjullov, Michail Vrubel’, Aleksandr Benois e Valentin Serov. A Roma saranno inoltre esposti i lavori artistici di architetti contemporanei: Sergei Tchoban, Michail Filippov, Maksim Atajanc e Sergej Kuznecov.

Abbiamo messo a disposizione di questa mostra circa il 40% degli oggetti d’arte – ha raccontato a RIA Novosti la direttrice generale della Galleria Tret’jakov, Zel’fira Tregulova – ma devo sottolineare che io stessa ho scoperto molte cose interessanti perché molte delle opere presentate a Roma non erano mai state esposte prima.

La Treguolva ha poi spiegato che all’Istituto centrale per la grafica saranno presentati lavori di pittori e architetti italiani e francesi che hanno lavorato in Russia, ma anche di architetti e pittori russi che hanno visitato l’Italia più di una volta e le cui opere sono state molto influenzate dalle impressioni ricevute in questo paese.

La Russia, a partire dal XVIII secolo e fino ai giorni nostri, nutre il più forte interesse e la più profonda ammirazione per ciò che è stato creato in Italia, in particolare a Roma, nell’Antichità e nel Rinascimento. Questo paese è sempre stato fonte di straordinaria ispirazione per qualsiasi persona, come testimoniato dalla maggior parte dei lavori esposti in questa mostra – ha concluso la Tregulova.

L’esposizione “Solo Italia” sarà aperta al pubblico dal 25 maggio al 25 settembre 2016.

Potrebbe interessarti

Traduttrice dal russo e dall’inglese, della Russia amo la lingua, la cultura, la letteratura, le tradizioni, i paesaggi. Collaboro a RIT per trasmettere queste passioni al pubblico italiano.

dianalor330@gmail.com

Diana Loreti

Traduttrice dal russo e dall’inglese, della Russia amo la lingua, la cultura, la letteratura, le tradizioni, i paesaggi. Collaboro a RIT per trasmettere queste passioni al pubblico italiano. dianalor330@gmail.com