I nuovi poveri e i vecchi ricchi

Fonte Kommersant del 30/05/2016 Traduzione di Antonino Santoro

Ad aprile Rosstat [l’Agenzia Statale Federale Russa per le Statistiche, N.d.R.] ha registrato una caduta record dei redditi reali della popolazione. Paragonati con quelli di aprile 2015, essi sono diminuiti del 7.1%. Nel periodo gennaio-marzo la caduta su base annua è stata meno profonda: rispettivamente del 5.5%, del 4.5% e dell’1.2%.

A lanciare l’allarme vi sono anche gli esperti della Scuola Superiore di Economia: secondo i loro dati, a causa della svalutazione e della crisi economica gli stipendi dei russi, in dollari, in due anni sono diminuiti del 40%. Nel 2015 lo stipendio medio mensile russo ($558) era al livello di quello della Bielorussia nel 2013 o della Bulgaria nel 2014. Nel 2013 lo stipendio russo era di 1.5 volte più alto rispetto a quello della Cina mentre nel 2015 le cose si sono invertite.

L’assistente del Presidente Andrej Belousov ha dichiarato che il numero di cittadini con uno stipendio inferiore al minimo di sussistenza è cresciuto dal 10% del periodo precedente la crisi al 13%. “Questo significa che vi sono 5 milioni di nuovi poveri” ha notato Belousov.

Rosstat informa inoltre che lo stipendio medio dei dipendenti pubblici nel primo quadrimestre è aumentato del 3.7% fino a 79.9 mila rubli. A comandare la classifica vi è, come in precedenza, l’amministrazione del Presidente (201.66 mila rubli) ma il maggiore incremento (di circa due volte) lo ha evidenziato il Ministero della Finanza. Una ricerca di RBK ha mostrato che alla fine del 2015 i redditi totali dei dirigenti delle 15 più grandi aziende russe si sono attestati a 63.8 miliardi di rubli. I loro stipendi sono aumentati esattamente come nel 2014 (aumento del 10%) e anche come, prima della crisi, nel 2013 (del 13%).

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa.
antosha87sr@gmail.com

Antonino Santoro

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa. antosha87sr@gmail.com