La Russia è un paese attraente per il business cinese

Liu Xue Song, consigliere commerciale della sezione euroasiatica del Ministero del commercio della Repubblica Popolare Cinese, ha raccontato dei progetti in joint venture e della attrattività della Federazione Russa per gli investimenti cinesi.

Fonte Izvestija 5/08/2016 Articolo di Roman Zacharov. Traduzione di Antonino Santoro

Alla vigilia del Summit del G20 che si terrà all’inizio di settembre nella citta’ di Hangzhou, il consigliere commerciale della sezione eurasiatica del Ministero del commercio cinese Liu Xue Song ha raccontato ad “Izvestja” dei progetti in joint venture, della attrattività  della Federazione Russa per gli investimenti  cinesi e delle prospettive di ulteriori sviluppi nelle relazioni tra i due paesi.

 – Ci parli della attuale situazione delle relazioni russo-cinesi.

Dico subito che la Cina e la Russia sono buoni vicini, partner, amici. Nel 2015 il volume d’affari tra Cina e Russia è stato di $68 miliardi tra i quali $34,8 miliardi di export. Tuttavia già nei primi sei mesi del 2016 il giro di scambi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è aumentato dell’1,8% arrivando a $31,72 miliardi. La Russia è quindi tra i principali partner commerciali della Cina ed è passata dall’undicesimo posto del 2015 al decimo.

Nel 2016 i principali settori degli investimenti  dalla Cina verso la Russia riguardano l’energia, le risorse naturali, l’industria forestale, la produzione di materiali da costruzione e il commercio. Nel 2015 i contratti firmati tra i nostri paesi hanno raggiunto la somma di $20 miliardi. Le relazioni sino-russe sono caratterizzate da una complementarietà.

Oltre alle relazioni bilaterali, i due paesi conducono una attiva collaborazione su progetti regionali e multilaterali tra cui all’interno della SCO (Organizzazione di Shanghai per la Cooperazione – nota di RIT). Vi sono i progetti per la creazione della “Via della Seta” e l’UEE (Unione Economica Eurasiatica – nota di RIT) ed anche per l’organizzazione di un corridoio economico tra la Cina, la Russia e la Mongolia. Sottolineo che la Cina e la Russia giocano un ruolo da leader nella cooperazione regionale. Attualmente conduciamo attivamente delle trattative per la creazione di una zona di libero commercio all’interno della SCO.

 – Per la Cina, la Russia rappresenta un attraente mercato per gli investimenti?

– Cina e Russia confinano tra loro e le nostre relazioni, come ho già detto, sono caratterizzate da una complementarietà. Senza dubbio il vostro paese è molto attraente per il business cinese. Sullo sfondo di uno sviluppo attivo delle relazioni sino-cinesi nel prossimo futuro proprio la Russia diventerà uno speciale mercato estero per il business cinese.

Già da sei anni Pechino mantiene lo status di primo partner commerciale per Mosca. Ad esempio nel 2015 il volume del business online tra Cina e Russia è stato di $2,7 miliardi ovvero più della metà dell’intero volume d’affari digitali del vostro paese. La Russia è diventata il principale paese per l’import delle merci cinesi attraverso internet. Secondo le statistiche del 2015 l’80% delle merci comprate dai consumatori russi attraverso internet sono prodotte in Cina. Oltre a questo, non sono poche le merci russe presenti, ad esempio, nell’internet service Alibaba.

Per il perfezionamento in Russia delle condizioni di mercato e del clima innovativo, soprattutto con i tempi di realizzazione della strategia russa per la promozione dello sviluppo dell’Estremo Oriente, sempre più imprese cinesi arriveranno in Russia ad investire.

Potrebbe interessarti

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa.
antosha87sr@gmail.com

Antonino Santoro

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa. antosha87sr@gmail.com