Più alta, più rigida, più cara! Come cambierà la vita dei russi nel 2017

Fonte: Lenta.ru, 02/01/2017, scritto da Aleksandra Fedotova, tradotto da Diana Loreti

Quasi la metà dei russi, secondo un sondaggio dell’agenzia VCIOM, si aspetta dal 2017 un cambiamento in meglio. Dal nuovo anno la vita nel paese diventerà effettivamente diversa sotto molti aspetti grazie a parecchie novità a partire dal primo gennaio. Lenta.ru si è chiesta come cambierà la vita dei russi dopo i rintocchi dell’orologio del Cremlino.

Limitazioni nel lavoro degli esattori

Nel corso del 2016 c’è stata un’accesa discussione sulle azioni ammesse nel lavoro degli esattori, cominciata a gennaio con un caso eclatante: per riscuotere un debito, un dipendente di un’agenzia di microcredito lanciò una bottiglia con una miscela esplosiva contro la finestra dell’abitazione di un evasore fiscale. Rimasero ustionati un bambino di due anni e il nonno cinquantaseienne. A seguito di ciò fu varata una legge che pone dei limiti alle azioni ammesse per gli esattori.

Alcune disposizioni del documento sono entrate in vigore già nel 2016. Nel 2017 verrà messa in atto la successiva parte della rettifica: ora potranno riscuotere i debiti soltanto gli esattori registrati nel Servizio federale degli uffici giudiziari (FSSP). La lista delle organizzazioni sarà disponibile su internet. Presumibilmente, poiché le agenzie dovranno registrarsi presso il FSSP, almeno per tutto gennaio il mercato delle esazioni sarà bloccato.

Innalzamento del salario minimo

Nel 2017 il MROT (salario minimo) sarà aumentato del quattro percento: dal primo luglio 2017 sarà pari a 7800 rubli (circa 123 euro col cambio attuale) invece che 7500 rubli.

Il MROT è necessario per determinare l’ammontare degli assegni di invalidità temporanea, nonché delle tasse, delle multe e di altri pagamenti. I datori di lavoro non possono pagare ai dipendenti uno stipendio mensile inferiore al MROT. Il salario minimo è valutato come il 53,6 percento della somma stimata come costo della vita minimo per un cittadino in età lavorativa.

Lavori forzati

In Russia comparirà una nuova forma di condanna penale: i lavori forzati. La pena sarà destinata a coloro che hanno commesso un reato di piccola e media entità, o un reato grave per la prima volta, e andrà a sostituire la pena di reclusione dai due mesi ai cinque anni.

I detenuti vivranno in comunità nei centri penitenziari. Non potranno scegliere un lavoro o lasciare il centro autonomamente. Avranno inoltre il divieto assoluto di fare uso di alcolici e praticare giochi d’azzardo. Se non riceveranno reclami da parte dell’amministrazione, potranno chiedere la libertà su cauzione.

I primi quattro centri per 900 condannati sono stati aperti il primo gennaio nelle oblast’ di Tambov e Tjumen’, oltre che nel territorio di Stavropol’ e nel Territorio del Litorale. Successivamente, ce ne saranno altri in tutte le regioni.

Aumento dell’età pensionabile degli impiegati

Dal nuovo anno entrerà in vigore la legge sull’aumento dell’età pensionabile per chi lavora negli enti statali e municipali sei mesi all’anno. Se adesso gli uomini vanno in pensione a 60 anni e le donne a 55, fra poco tempo gli uomini ci andranno a 65 anni e le donne a 63. Ciò servirà a preservare le entrate del Fondo pensionistico.

Inoltre, cresce da 15 a 20 anni l’anzianità negli enti statali, che dà diritto alla pensione per anzianità di servizio, e aumenterà ogni anno di sei mesi. In più, cresce da uno a cinque anni la durata minima di servizio come deputato della duma di stato e membro del consiglio della federazione per poter ricevere il diritto al pagamento mensile aggiuntivo per pensione previdenziale per anzianità.

Aumento del numero degli assistenti dei deputati

Per i deputati della duma c’è di che rallegrarsi: il numero degli assistenti a loro disposizione dopo il primo gennaio aumenta fino a sette. Due di loro li aiuteranno nel lavoro diretto in parlamento, gli altri cinque nella regione. Questo perché la duma della settima legislatura è stata formata con un sistema misto per cui il carico di lavoro dei deputati è aumentato. Per la remunerazione degli assistenti dei deputati ora saranno versati non più 165000 rubli al mese, bensì 230000 (circa 3680 euro col cambio attuale).

Modifica delle regole di trasporto dei bambini

D’ora in poi i bambini minori di sette anni non potranno sedere da soli in auto. La multa per questa violazione è pari a 500 rubli (circa 8 euro col cambio attuale). Inoltre, secondo la nuova legge, i bambini dai 7 agli 11 anni potranno essere posizionati sul sedile posteriore senza seggiolino: sarà sufficiente la cintura di sicurezza. Invece, per il sedile anteriore serve ancora il seggiolino.

In più, dal primo gennaio per il trasporto di gruppi di bambini si potranno utilizzare solo autobus di massimo 10 anni provvisti di sistema satellitare GLONASS/GPS.

Requisiti unitari per i centri per bambini

Nel 2017 entra in vigore la legge sui centri per l’infanzia, proposta dopo la morte di 14 bambini al centro estivo “Park-hotel Sjamozero”. La legge prevede dei requisiti unitari per tutte le società che organizzano centri per l’infanzia, per quanto riguarda i percorsi turistici e le qualifiche del personale. Il documento prevede, inoltre, la concessione di soggiorni agevolati per i bambini che vivono in condizioni difficili.

A verificare il rispetto di tali requisiti sarà un organo federale delegato dal parlamento che terrà un registro delle società autorizzate a organizzare centri per l’infanzia.

Una nuova casella nelle imposte comunali

Nelle imposte comunali dei russi la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TKO) dal primo gennaio verranno selezionati in una casella a parte. Le tariffe verranno stabilite dagli operatori regionali. Attualmente queste spese si trovano sotto il punto “conservazione e rinnovo del locale abitativo”. Il ministro dell’ambiente e dell’ecologia Sergej Donskoj ha promesso che il costo per lo smaltimento dei rifiuti non aumenterà.

Rincaro dei trasporti pubblici di Mosca

Cambiamenti spiacevoli attendono i moscoviti nel nuovo anno: le tariffe per la metro e i trasporti pubblici crescono in media del 7,5 percento. Il biglietto per una corsa aumenta da 50 a 55 rubli (circa 87 centesimi di euro col cambio attuale). L’abbonamento per 20 corse al posto di 650 rubli ne costerà 720, per 40 corse al posto di 1300 rubli, 1400 e per 60 corse 1700 rubli invece che 1570. Restano invece invariati i prezzi degli abbonamenti giornaliero, per tre giorni, settimanale, mensile, trimestrale e annuale. Al tempo stesso, pagando la corsa con carta di credito il prezzo scende da 50 a 40 rubli.

Rimborso forfettario ai pensionati

I pensionati russi dal 13 al 28 gennaio riceveranno un rimborso forfettario pari a cinquemila rubli (circa 80 euro col cambio attuale). Il pagamento unico sarà garantito a tutti i cittadini anziani al posto dell’indicizzazione delle pensioni promessa in precedenza. Il budget si aggira intorno ai 220 miliardi di rubli (circa 3,5 milioni di euro col cambio attuale).

Sconti per i servizi statali

A partire dal 2017, i cittadini che usufruiranno dei servizi statali tramite l’apposito portale potranno ricevere uno sconto del 30 percento sulle imposte. Tale novità riguarda, ad esempio, l’ottenimento del passaporto russo e straniero, del certificato di matrimonio o della patente di guida.

Rincaro della polizza assicurativa obbligatoria OSAGO

Il prezzo della polizza assicurativa automobilistica obbligatoria OSAGO dal primo gennaio dipenderà dal numero di infrazioni. I trasgressori più recidivi dovranno pagare tre volte in più rispetto a prima. Inoltre, tutte le compagnie assicurative venderanno la polizza in formato elettronico.

Traduttrice dal russo e dall’inglese, della Russia amo la lingua, la cultura, la letteratura, le tradizioni, i paesaggi. Collaboro a RIT per trasmettere queste passioni al pubblico italiano.

dianalor330@gmail.com

Diana Loreti

Traduttrice dal russo e dall’inglese, della Russia amo la lingua, la cultura, la letteratura, le tradizioni, i paesaggi. Collaboro a RIT per trasmettere queste passioni al pubblico italiano. dianalor330@gmail.com