McDonald’s ha avviato il servizio di consegna a domicilio in Russia

Fonte Vedomosti, 29/06/2017. Articolo di Alina Didkovskaja. Traduzione di Alessandro Lazzari.

Il progetto è partito a Mosca in modalità prova

Dopo KFC, la più grande catena di ristoranti fast food del mondo McDonald’s ha avviato il servizio di consegna a domicilio del cibo a Mosca. Questo stando al dépliant dell’azienda scovato da “Vedomosti” in uno dei locali della catena. Il progetto è stato lanciato mercoledì 28 giugno, ha precisato il manager di  McDonald’s a Prospekt Mira, per ora vi prendono parte sei ristoranti ma la zona di copertura sarà gradualmente ampliata. L’ordine può essere effettuato solo attraverso l’applicazione mobile UberEats.

La rappresentante di McDonald’s in Russia ha confermato la notizia del lancio del servizio. Il progetto è in fase di test, ha fatto notare la direttrice per la comunicazione di Uber in Russia e CSI Irina Gušina. La consegna costa 99 rubli, non c’è una somma minima per l’ordine, ha affermato la rappresentante di McDonald’s. Stando alle sue parole, la catena è intenzionata ad allargarsi insieme a UberEats: “Se UberEats sbarcherà in altre regioni, testeremo la consegna a domicilio anche lì”, ha chiarito. Per ora McDonald’s non sta prendendo in esame altri partners, ha aggiunto la rappresentante dell’azienda.

La scorsa settimana McDonald’s ha presentato una richiesta a Rospatent (ufficio federale russo per la proprietà intellettuale, ndt) per registrare i marchi “McDelivery” e “MakDostavka”, ha fatto sapere l’agenzia “Moskva”.

In precedenza la consegna a domicilio era stata avviata in prova a Mosca e in altre regioni da KFC, uno dei concorrenti di McDonald’s. Nel progetto in fase di test partecipano 27 ristoranti a Mosca e nella regione di Mosca, ma anche 10 ristoranti in città sugli Urali, aveva raccontato in maggio a “Vedomosti” Ilja Politkovskij, direttore per la comunicazione esterna di YUM! Brands Russia (oltre a KFC gestisce le pizzerie Pizza Hut). Non c’è una somma minima per l’ordine ma il prezzo di consegna varia in relazione all’indirizzo.

Leggi anche
Il rublo debole ostacola la crescita dei salari e della produttività

Anche un’altra grande catena di fast food, Burger King, è interessata alla consegna a domicilio. “Presto comunicheremo l’operazione”, ha affermato a “Vedomosti” il rappresentante dell’azienda Ivan Šestov.

Sono nato nel 1993 in provincia di Treviso. Nel 2015 mi sono laureato in Lingue, civiltà e scienze del linguaggio presso l’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sulla crisi dei missili di Cuba analizzata dal punto di vista sovietico dell’epoca. Nei tre anni a Venezia ho studiato tedesco e russo. Dopo l’esperienza di un semestre all’Università Pedagogica di Tula, ho deciso di tornare in Russia a proseguire i miei studi. Attualmente sono studente magistrale presso l’Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali (MGIMO). Nel tempo libero insegno italiano a ragazzi russi. Sono appassionato di storia sovietica e traduco volentieri articoli di politica ed economia.

Alessandro Lazzari

Sono nato nel 1993 in provincia di Treviso. Nel 2015 mi sono laureato in Lingue, civiltà e scienze del linguaggio presso l’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sulla crisi dei missili di Cuba analizzata dal punto di vista sovietico dell’epoca. Nei tre anni a Venezia ho studiato tedesco e russo. Dopo l’esperienza di un semestre all’Università Pedagogica di Tula, ho deciso di tornare in Russia a proseguire i miei studi. Attualmente sono studente magistrale presso l’Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali (MGIMO). Nel tempo libero insegno italiano a ragazzi russi. Sono appassionato di storia sovietica e traduco volentieri articoli di politica ed economia.