A San Pietroburgo degli attivisti hanno manifestato contro l’upskirting

Fonte: Afisha.ru 27/10/2017

Una studentessa dell’Università di Stato di San Pietroburgo, Anna Dovgaljuk, ha pubblicato su Youtube un video manifesto contro l’upskirting: lo sbirciare e il fotogradare sotto le gonne delle donne. “Questo video è dedicato a tutti coloro che amano guardare sotto le gonne. A nome di tutte le ragazze che sono diventate le vostre vittime. Ora guardate! E non avvicinatevi”, viene detto nel video.

Con l’aiuto di questo video vorrei attirare la massima attenzione ad un problema serio, che nella nostra società passa solitamente in silenzio. Credo che nel mondo moderno dovrebbe essere già discusso attivamente. Non ho l’autorità di far passare una legge che lo possa risolvere completamente. Ma io sono in grado di attirare la vostra attenzione su questo problema, che è un elemento di un fenomeno più ampio e più vergognoso: la mancanza di rispetto verso le donne. Degli amici che condividono il mio punto di vista mi hanno aiutato a girare il video. Siamo certi che la forma e l’idea che abbiamo scelto, permetterà di trasmettere i nostri pensieri al massimo numero di spettatori – Anna Dovgaljuk

Gli autori del video sostengono che quest’anno a San Pietroburgo siano state registrate 350 denunce per casi di upskirting.

Nel giugno 2015 ho creato Russia in Translation con lo scopo di fornire traduzioni in lingua italiana di articoli dalla stampa russa.

Leggi anche
È in viaggio da Mosca a Vladivostok il treno «Russia imperiale»

Marcello De Giorgi

Nel giugno 2015 ho creato Russia in Translation con lo scopo di fornire traduzioni in lingua italiana di articoli dalla stampa russa.