12 viaggi in giro per la Russia: un’avventura per ogni mese del 2018

Perché è bello vivere in un paese vasto? Perché in qualsiasi periodo si può trovare un modo per rendere la propria vacanza speciale e le emozioni particolarmente vive. Il sito “La mia Russia” vi propone una possibilità di divertimento e turismo per ogni mese dell’anno appena cominciato. Andiamo!

Gennaio – Novosibirsk

viaggi in russia 2018 novosibirskNovosibirsk d’inverno

Vedere le sculture di neve.

Scopo: dimenticare la “mancanza di neve” (la prima parte dell’inverno 2017/2018 è stato caratterizzato da un clima mite e dalla quasi totale assenza di neve, soprattutto a Mosca, ndt) e scoprire la bellezza dell’inverno russo.

Dal 2000 nella più grande città della Siberia si radunano i migliori specialisti di sculture di neve e ghiaccio. Nel centro di Novosibirsk si organizza un vero e proprio festival della neve: nel Giardino del Primo Maggio decine (ma a volte anche centinaia) di artisti allestiscono una mostra all’aperto. Dal 2009 vengono presentati anche i lavori con il ghiaccio.

L’unica condizione indispensabile per gli scultori è una neve bianca e pulita! Senza coloranti, senza retroilluminazione e altri “accessori”. Queste opere artistiche a breve durata rimangono esposte al pubblico finché non arriva la primavera. Un simile regalo agli abitanti e ai turisti della città non è solo per i bambini, ma anche per gli adulti. E che piacere guardare come l’artista, con le proprie mani, fa comparire una scultura grandiosa …

viaggi in russia novosibirskIl festival delle sculture di neve e ghiaccio a Novosibirsk

L’idea di una festa della neve è arrivata da Sapporo (Giappone), che, tra l’altro, è una città gemellata con Novosibirsk.

Costo approssimativo:

Per gli spettatori la visita è gratuita. Per 1500 rubli (€ 22) al giorno si può affittare un appartamento con un buon arredamento e quasi in centro.

Da Mosca si può arrivare in aereo (Aeroflot, S7 Airlines, Transaero, UTair, Ural Airlines: tempo di viaggio 3-5 ore, costo del biglietto 9000 rubli [€ 130], ma con gli scali si può trovare un prezzo più economico). In treno, invece, bisogna viaggiare per 45-55 ore sulla Transiberiana attraverso tutto il paese. Il biglietto va dai 3000 (€ 44) ai 20000 rubli (€ 290) a seconda della classe del treno e del posto.

Febbraio – Sochi: Rosa Khutor

viaggi in russia 2018 sochiLa cittadina di Estosadok

Scendere dalle montagne sugli sci in un clima subtropicale

Scopo: scoprire la bellezza del Caucaso e lo sci estremo

Dopo la visione di una delle pubblicità più fashion per una vacanza al Rosa Khutor, recarsi in questo luogo è diventato un obiettivo per molti turisti. Ed è giustificato. Questa stazione di villeggiatura creata nel 2010 ha già ospitato un’Olimpiade e ha mantenuto delle infrastrutture eccellenti. Ci sono piste per tutti i gusti per snowboard, sci, freestyle e qualsiasi cosa vogliate! Sia i principianti che i professionisti troveranno discese avvincenti solo per loro. La lunghezza complessiva delle piste ha già superato la soglia dei 100 km.

Sochi, Krasnaja Poljana

Il dislivello delle discese raggiunge i 1534 metri. 18 impianti di risalita pronti per portare in cima diecimila sciatori e snowboardisti (una vera e propria cittadina). Una decina di hotel, piste da pattinaggio e centri di divertimento: una vacanza per tutti i gusti e tutte le età!

La stazione di villeggiatura nella cittadina di Estosadok risponde ai requisiti di località turistica ecologica. La preparazione del progetto di costruzione e la sua realizzazione sono conformi agli standard ecologici.

Costo approssimativo:

Il biglietto viene a costare 3900 rubli (€ 56) in entrambe le direzioni (Mosca – Sochi). Il pernottamento in un ostello è accessibile, da 20000 rubli (€ 290) per 10 giorni. Ci sono varianti per tour più costosi (per esempio, da 120000 rubli [€ 1730] con viaggio aereo per due, pernottamento in hotel d’élite). Una caratteristica interessante: se al mare si indica la distanza dell’hotel dal mare, qui è indicata quella dagli impianti di risalita!

Marzo – Irkutsk

viaggi in russia 2018 lago bajkal

Visitare il maggior bacino di acqua potabile del mondo

Scopo: vedere il ghiaccio turchese del lago Bajkal

Di anno in anno Irkutsk rientra nel trio delle città turistiche siberiane più popolari (insieme a Novosibirsk e Krasnojarsk). Questo è legato in parte alla presenza del più grande e più profondo lago della terra: il lago Bajkal. Se volete vedere il lago-mare Bajkal, il vostro viaggio inizierà da Irkutsk, il punto di partenza.

Prima di partire per le acque del Bajkal dovete senz’altro visitare l’unico nel suo genere e cult “quartiere 130”. Alcune decine di edifici in legno del XVIII secolo sono un tale luogo di interesse di cui nessuna metropoli russa può vantarsi.

viaggi in russia 2018 irkutskIl “quartiere 130” a Irkutsk

Ma torniamo al Bajkal. Ogni russo deve vederlo almeno una volta nella vita. Oggi si sta sviluppando attivamente il turismo, il che vuol dire che per voi sono garantiti ottimi hotel ed escursioni estreme!

Cosa vale la pena provare in marzo? Immancabile è un’escursione sul ghiaccio del lago che ha dimensioni siberiane e un colore del ghiaccio indescrivibile (sarebbe ora di registrarlo come marchio di fabbrica!). Testate le vostre forze arrampicandovi sul ghiaccio dei ripidi dirupi sulle rive del bacino. Visitate Olchon, la più grande isola del lago Bajkal. Fate un giro indimenticabile su una motoslitta! Innamoratevi della fonte del fiume Angara, l’unico che scaturisce dal lago Bajkal!

Costo approssimativo:

Si può trovare un tour con pernottamento in una struttura turistica o in una stazione di cura da 20000 rubli (€ 287) per 7 giorni. Si può prenotare un posto in ostello (da 750 rubli al giorno [€ 11]) o un appartamento (da 1200 rubli al giorno [€ 17]). Ce n’è per tutti i gusti. Ah giusto, la strada. Da Mosca a Irkutsk in treno ci vogliono quasi 4 giorni e il biglietto viene a costare circa 6300 rubli (€ 90). In aereo si viaggia da 11000 rubli (€ 158) prenotando con anticipo. Volerete per poco meno di 6 ore.

Aprile – Čeljabinsk e Magnitogorsk

viaggi in russia 2018 magnitogorsk

Vedere il futuro dell’hockey mondiale durante il campionato del mondo juniores.

Scopo: quand’è stata l’ultima volta che siete stati al campionato del mondo di hockey, eh?

I 10 principali paesi dell’hockey mondiale presentano agli spettatori di tutto il mondo la propria generazione futura. Canada, Stati Uniti, Russia, Bielorussia, Slovacchia, Francia, Finlandia, Repubblica Ceca, Svezia e Svizzera. 10 giorni di furiose battaglie nel palazzetto del ghiaccio “Traktor” che promettono di rinnovare completamente e migliorare: nuova illuminazione, suoni, maxischermo informativo e infrastrutture per il pubblico e per gli atleti. Dev’essere tutto all’altezza!

Costo approssimativo:

In treno da Mosca ci vogliono soltanto un giorno e mezzo e 3000 rubli (€ 43) per arrivare a Celjabinsk. A Magnitogorsk si può andare in autobus, in macchina o in treno: 300 km e 1000 rubli circa (€ 15). In aereo dalla capitale si può raggiungere “la città più dura” (Celjabinsk, ndt) in 2 ore e 20 minuti, partendo da 3000 rubli (€ 43) per un biglietto di classe economica. Un appartamento costa al giorno circa 1000 rubli (€ 15).

Maggio – Il territorio montuoso dell’Altaj

viaggi in russia 2018 monti altaj

Scoprire il centro dell’Eurasia e la potente “regione della forza”

Scopo: natura immacolata, tranquillità e paradiso per la meditazione

In un piccolo spazio, proprio nel cuore geografico dell’Eurasia, sono concentrate maestose montagne, enormi distese boschive, laghi montani con acqua limpida da specchiarsi. Qui si trovano canyon profondi, scavati dai fiumi Čuja, Katun e da altri fiumi minori. La fitta vegetazione funge da luogo di riparo per molti animali predatori ed erbivori, creando una vera e propria “giungla”.

Qui troverete sicuramente qualcosa da fare: si può camminare in montagna in sentieri di qualsiasi difficoltà (persino salire, attraverso i suoi pittoreschi ghiacciai, sulla vetta Belucha, il punto più alto delle montagne dell’Altaj, tra l’altro). Scendete per i fiumi montani. Una moltitudine di stazioni turistiche e guide professioniste vi assisteranno e vi aiuteranno in tutto.

Costo approssimativo:

In treno da Mosca fino a Barnaul tocca viaggiare poco più di 2 giorni e mettere mano al portafogli per 4000 rubli (€ 57). In aereo si vola per 2 ore e mezza e si pagano circa 12000 rubli (€ 172). L’affitto di un appartamento parte da 1000 rubli al giorno (€ 15), mentre nelle stazioni di cura dell’Altaj montuoso la spesa dipende dalla posizione e dalle comodità (dagli stessi 1000 rubli [€ 15] fino al limite massimo che, probabilmente, non c’è).

Giugno – Sestroretsk

viaggi in russia 2018Una corsa in pigiama a Sestroretsk

Correre di notte in pigiama lungo la costa del Golfo di Finlandia

Scopo: vedere l’alba e iniziare uno stile di vita sano

L’inizio della corsa è fissato a mezzanotte. Una corsa notturna su un itinerario da favola lungo il Golfo di Finlandia. Sotto i piedi a volte sabbia compatta, a volte terreno sassoso, a volte un fondo molle e sabbioso. La distanza è di 10 o 20 km, a scelta. La cosa originale è la corsa in pigiama di 2 km con divertimenti interattivi e un’atmosfera sbalorditivamente positiva. Probabilmente affinché non vi addormentiate, è pur sempre tardi.

Costo approssimativo:

In 10 ore e per 1000 rubli (€ 15) da Mosca a San Pietroburgo si può fare un viaggio interessante, descritto anche da Radiščev (scrittore russo della seconda metà del XVIII secolo, ndt). In treno o in autobus è semplice raggiungere il posto dove si svolge la corsa a Sestroretsk. Ricordiamo il treno ad alta velocità “Sapsan” con il quale sarete nella Capitale del Nord in 4 ore e per circa 3000 rubli (€ 43). E preparate circa 2000 rubli (€ 29) al giorno per alloggiare in un appartamento nel centro di San Pietroburgo.

Luglio – 12 stadi e 11 città della Russia

viaggi in russia 2018 mondiali calcioIl campionato mondiale di calcio 2018

Partecipare al mondiale di calcio

Scopo: vedere i tifosi da tutto il mondo e immergersi nell’atmosfera di una festa mondiale

“Non ho parole! Non ci posso credere!”. Così commentavano i tifosi di calcio dopo l’assegnazione per la prima volta alla Russia del campionato del mondo, così commentano ora e così commenteranno per molti anni ancora! Nelle città del paese più grande del mondo ci si giocherà la più “grande” coppa del calcio.

Il torneo inizierà a metà giugno e terminerà a metà luglio. Durante il secondo mese si giocheranno le partite più emozionanti, ovvero i playoff e la finale. E i tifosi si abitueranno alla Russia e si troveranno “in disaccordo” nel loro irrefrenabile tifo per la propria squadra.

Le città sono già quasi pronte per l’afflusso di turisti. Presto risuoneranno canzoni e cori in decine di lingue di tutto il mondo! Il mondiale è sempre una festa internazionale! E essere parte di questa festa è molto semplice ed economico. Non è necessario comprare i biglietti, ritrovarsi accanto ai tifosi in un luogo all’aperto o in un bar sportivo diventerà un ottimo ricordo!

Costo approssimativo:

Per il mondiale i prezzi per un alloggio, ovviamente, saliranno. Intuire di quanto è difficile, dipende dalla città. Sarà dura riuscire ad affittare un appartamento per 1000 rubli (€ 15) al giorno, è probabile che bisognerà moltiplicare le spese per tre.

Agosto – Caucaso: Elbrus

viaggi in russia 2018 caucasoIl monte Elbrus

Salire sul monte Elbrus

Scopo: essere sul punto più alto d’Europa

L’altezza dell’Elbrus è 5642 metri sul livello del mare.

La particolarità del maestoso vulcano a due crateri è che da qui si può iniziare la propria carriera di alpinista. Sulle pendici sono tracciati percorsi accessibili ai principianti. Per questo motivo qui ci sono sempre molti turisti.

Agosto è il mese delle scalate. Il versante ottimale per un principiante è quello settentrionale. Qui sono tracciati percorsi con un monitoraggio continuo del pericolo valanghe. Attorno al vulcano spento si trovano molte stazioni turistiche e villaggi dove si può trovare l’attrezzatura necessaria e una guida esperta. Passate un periodo di acclimatamento, alcuni giorni in quota affinché l‘organismo si abitui alla mancanza di ossigeno. Tenete d’occhio il meteo e salite quando le condizioni sono tranquille. Dicono che se riuscite a camminare tranquillamente per 10 km ad un ritmo medio, allora siete pronti per l’Elbrus.

Non siate ingenui: le montagne sono montagne! E i pericoli sui pendii dell’Elbrus sono più che abbastanza.

Costo approssimativo:

L’aereo da Mosca vi porta fino a Nalĉic in due ore e per 4000 rubli (€ 57). Il treno viaggia per molto tempo (più di 30 ore), ma costa circa 2000 rubli (€ 29). All’incirca le stesse cifre in autobus sulla tratta da Mosca a Nalĉic. Preparate all’incirca 300 dollari da spendere per l’equipaggiamento (affitto o acquisto, decidete voi). Il soggiorno non è costoso, sia nelle stazioni di cura che nei camping. È possibile trovare un posto a 500 rubli (€ 7) al giorno.

Settembre – Kaliningrad

viaggi in russia 2018 kaliningrad

Vedere il mare e “aprire la finestra sull’Europa”

Scopo: vedere le navi storiche, visitare i musei di oceanografia unici nel loro genere

L’avamposto della Russia in Occidente è caratterizzato da un’architettura, un’atmosfera e da una vena particolare. È questa l’Europa autentica che vediamo nei libri, nella pagina iniziale di VKontakte (il social network russo, corrispondente al nostro Facebook, ndt) e su Discovery Channel. Dopo un’estate impetuosa vale la pena immergersi nell’ordinata tranquillità e nei paesaggi poetici di Kaliningrad. E c’è un motivo ideale!

Il 9 settembre al Museo dell’oceano mondiale inizia il festival “Assemblea acquatica”. Se volete scoprire il mare con dei veri e propri fanatici, allora dovete venire qui! Già alle 10 inizia ciò per cui in città affluiscono turisti da tutta Europa: la parata di navi storiche!

viaggi in russia 2018 kaliningradIl festival “Assemblea acquatica”

Navi festose e autentiche colpiscono per la loro eleganza e il loro stile. Aggiungete mercatini, botteghe di souvenir, costumi tradizionali e un’atmosfera di festa e avrete all’incirca la metà di quello che vi aspetta a settembre nella ex Königsberg.

Costo approssimativo:

2 ore di volo e 7000 rubli (€ 99) in aereo da Mosca. 21 ore e 2500 rubli (€ 35) in treno. Per l’alloggio non ci sono problemi: qui per voi ci sono ostelli, appartamenti e per 1000 rubli (€ 15) si può trovare benissimo un posto dove pernottare.

Ottobre – Carelia

viaggi in russia 2018 carelia

Vedere tutti i colori creati dalla natura

Scopo: scoprire che nella zona del circolo polare artico l’autunno è proprio come nei dipinti di Šiškin e Levitan.

La Carelia è affascinante tutto l’anno. Ma in autunno è possibile vedere una tale furia di colori che il carnevale brasiliano sembrerà un filmo in bianco e nero. Cosa pensate, quante sfumature ha il colore verde? E il giallo? E il blu? A prescindere dalla risposta, lo scoprirete venendo qui.

I fiumi glaciali e ruscelli si uniscono nei laghi in bizzarri canali naturali attraverso i quali persino il cacciatore più esperto non riuscirebbe a passare. Una natura ricca e distese di rocce in superficie creano l’aspetto tipico della Carelia. Discese estreme sulle rapide, cascate, scalate su rocce a picco: sicuramente non vi annoierete!

Costo approssimativo:

Da Mosca a Petrozavodsk sono 1000 km. Significa un’ora e 40 minuti in aereo per 3600 rubli (€ 51), oppure 16 ore in treno con cuccetta per 2000 rubli (€ 28). 

È possibile prenotare un tour di quattro giorni che viene a costare circa 12000 rubli (€ 172), senza volo, ovviamente. Cercare da soli una struttura turistica dove fermarsi non è difficile, in rete ci sono una moltitudine di offerte con vari costi.

Novembre – Vladivostok

Partecipare al festival jazz e provare del vero pesce

Scopo: rovesciare il mito sull’Oriente russo “selvaggio” e toccare l’Oceano pacifico

Il festival jazz a Vladivostok viene organizzato già da più di 10 anni. Lo scorso anno il festival è entrato nella top 3 degli eventi jazz autunnali in Russia. Sul palco si esibiscono non solo band jazz da tutto il paese, ma anche dal Giappone, da Cuba, da Israele, dalla Francia e da molti altri paesi. La geografia cresce ogni anno.

E il pesce, e i prodotti di mare… Proprio in novembre in città si registra il picco della stagione di pesca. I mercati locali sono semplicemente colmi di tonnellate dei più esotici, appetitosi pesciolini con un odore intenso! Qui potete trovare le delicatezze più fresche, tra cui creature completamente sconosciute che sono molto attraenti al gusto.

E le montagne. Per sciare nella regione di Vladivostok ci sono decine di stazioni sciistiche con una grande scelta di pendii a seconda della difficoltà e della lunghezza. I moderni impianti di risalita e l’attenzione particolare per il comfort dei visitatori, insieme ad un prezzo economico, rendono la città interessante per gli amanti degli sport estremi dalla Russia e non solo.

Costo approssimativo:

L’entrata per gli impianti è di circa 1000-1500 rubli (€ 15-21). Il pernottamento viene a costare da 1500 rubli (€ 15) a notte in appartamento, da 600 rubli (€ 8) in ostello. Il viaggio in treno attraverso tutto il paese diventerà un’avventura. Giudicate voi: quasi sette giorni di viaggio per 13500 rubli (€ 192) in vagone con cuccetta. In aereo è un po’ più “divertente”: 9 ore e 15000 rubli (€ 214).

Dicembre – Le penisole di Taman e Kerch

Attraversare lo stretto tra due mari

Scopo: vedere l’apertura del traffico sul ponte dello stretto di Kerch (Crimea)

Per inizio dicembre promettono di aprire il traffico sul ponte del quale parlano così tanto politici, economisti e umoristi professionisti.

#cantieredelsecolo. Un tema per decine di tonnellate di disegni, progetti futuristici: tutto questo riguarda il ponte! Riguarda il collegamento tra le penisole di Taman e Kerch. Riguarda “l’arteria” tra la Crimea e il territorio di Krasnodar, più precisamente con la regione di Temrjukskij. Parallelamente scorrerà anche un ponte per la ferrovia. Per questo progetto sono stati accumulati molti megabyte di informazioni: dedicateci un po’ tempo e visitatelo! Ah, e se diventerete testimoni dell’apertura del ponte, avrete sicuramente qualcosa da raccontare ai vostri bambini!

Obiettivamente si tratta di un ponte emblematico dal punto di vista geografico e un serio progetto edilizio dell’epoca contemporanea.

Costo approssimativo:

In aereo da Mosca si può arrivare fino ad Anapa. Il volo durerà poco più di due ore e verrà a costare 8000 rubli (€ 114). In treno bisogna viaggiare per 30 ore e pagare 3000 rubli (€ 42). Da Anapa recatevi a Temrjuk e da qui fino al ponte è breve. Gli hotel nelle città marittime non sono affatto un problema.

Per concludere:

Ogni mese si può trovare un viaggio interessante (ed economico), senza necessità di fare un visto (quest’ultimo punto vale solo per i cittadini russi, ndt) e pagare un tour. È tutto molto semplice: una borsa, una buona compagnia, un treno o un aereo e il patrimonio della Russia infinita! Amate il vostro paese!

N.d.t. I prezzi in euro sono stati calcolati ad inizio febbraio 2018. Per una stima più precisa si consiglia di controllare il tasso di cambio euro/rublo attuale.

Fonte: moiarussia.com, 04/01/2018. Articolo di Dmitrij Ševko. Traduzione di Alessandro Lazzari.

Potrebbe interessarti

Originario della provincia di Treviso, nel 2015 mi sono laureato in Lingue, civiltà e scienze del linguaggio presso l’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sulla crisi dei missili di Cuba analizzata dal punto di vista sovietico dell’epoca. Nei tre anni a Venezia ho studiato tedesco e russo. Dopo l’esperienza di un semestre all’Università Pedagogica di Tula, ho deciso di tornare in Russia a proseguire i miei studi. Nel giugno del 2018 ho discusso la mia tesi magistrale sulle strategie di investimento delle multinazionali italiane in Russia presso l’Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali (MGIMO). Sono appassionato di storia sovietica e traduco volentieri articoli di politica ed economia.

Alessandro Lazzari

Originario della provincia di Treviso, nel 2015 mi sono laureato in Lingue, civiltà e scienze del linguaggio presso l’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sulla crisi dei missili di Cuba analizzata dal punto di vista sovietico dell’epoca. Nei tre anni a Venezia ho studiato tedesco e russo. Dopo l’esperienza di un semestre all’Università Pedagogica di Tula, ho deciso di tornare in Russia a proseguire i miei studi. Nel giugno del 2018 ho discusso la mia tesi magistrale sulle strategie di investimento delle multinazionali italiane in Russia presso l’Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali (MGIMO). Sono appassionato di storia sovietica e traduco volentieri articoli di politica ed economia.