Vodka stuzzichini e flirt: promemoria per i tifosi stranieri in arrivo per i mondiali di calcio

La Federazione Calcistica Argentina (AFA) si è scusata per l’opuscolo pubblicato alla vigilia del mondiali di calcio dal nome “La lingua e la cultura russa” che si è dimostrato a tutti gli effetti un vademecum per approcciare le ragazze russe.

Questo tipo di raccomandazioni per i tifosi che verranno in occasione dei mondiali di calcio non sono state edite solamente in Argentina.  RIA Novosti ha esaminato alcune pubblicazioni.

Freddo, architettura sovietica, pessimo Wi-Fi e alto livello di sicurezza: sono queste le principali caratteristiche di Mosca date ai lettori dal giornalista della popolare testata brasiliana globo.com. Negli ultimi mesi il giornale ha più volte raccontato della Russia senza risparmiarsi in consigli.

Ad esempio i giornalisti scrivono di numerosi segni distintivi diffusi nella società russa fino ad oggi. Non si può ad esempio lasciare bottiglie vuote sul tavolo, fischiare, stringere la mano sulla soglia. Obbligatorio togliersi le scarpe entrando nella casa di qualcuno e togliersi i guanti quando si dà la mano. Non intavolare discorsi politici e non fare battute sulla famiglia. Tutto questo, l’autore ne è convinto, porta sempre a dei guai.

Vi è un punto assolutamente inaspettato: non leccate il coltello. Sembra che questa sia una cosa molto diffusa in Brasile ma che in Russia risulterebbe strana.

La questione del consumo di alcol è tradizionalmente uns delle più pressanti. I giornalisti brasiliani hanno dedicato un intero articolo alle regole per la vendita di alcolici durante la competizione incluso anche nei vagoni ristorante. Bevete con più attenzione, mangiate boršč e cedete il posto agli anziani: questi sono gli avvisi del tabloid inglesi The Sun ai tifosi di calcio.

La Russia anche se forse non così lontana è comunque un mondo completamente diverso. Per questo abbiamo creato una guida per voi sul come comportarsi, come mangiare e anche su come consumare la bevanda nazionale: la vodka”

Se i britannici sono famosi per la mancanza di autocontrollo quando bevono, i russi sono famosi per l’amore verso la vodka, afferma il giornale. Coniugate queste due qualità e otterrete una combinazione dall’esito quasi letale. E non dimenticate di rifocillarvi, ricorda con premura il tabloid.

Inoltre il The Sun non si limita solamente ai consigli. Non molto tempo fa nel giornale è apparsa una inserzione molto strana creata dal fotografo di origine serva Boogie a Mosca. Questi ha creato una immagine contemporanea della capitale filmando prevalentemente uomini con tatuaggi da galeotto, palazzoni nelle periferie, partecipanti a duelli amatoriali di boxe. Una Mosca così può, forse, far disorientare qualunque tifoso di calcio.

Il The Times cita la polizia britannica la quale reputa che per i tifosi è meglio non esibire bandiere inglesi durante la partita.

Ostilità ed imperialismo: è proprio così che i fanatici locali percepiscono la croce di San Giorgio che adorna la bandiera inglese.

Una attenzione particolare, secondo la polizia, i britannici dovranno averla a Volgogrado dove si terrà la sfida tra Inghilterra e Tunisia.

Ma le raccomandazioni più insolite le hanno trovate i lettori dell’opuscolo pubblicato per l’occasione in Argentina sulla lingua e sulla cultura russa. Uno dei paragrafi si intitola così: “Cosa bisogna fare per conquistare una ragazza russa”. Seguono cinque consigli sul come avere successo nella sfera amorosa in Russia. “Le ragazze russe odiano gli uomini noiosi” afferma il punto numero tre. “Non fare domande banali, sii originale” recita il punto numero cinque. Successivamente è stato spiegato come il capitolo in questione fosse finito nell’opuscolo solo per uno sbaglio.

Fonte RIA Novosti del 19/05/18 Traduttore Antonino Santoro

 

Potrebbe interessarti

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa.
antosha87sr@gmail.com

Antonino Santoro

Traduttore, Collaboratore. Mi sono unito al progetto di RIT per la mia passione verso la traduzione e la lingua russa. antosha87sr@gmail.com