Gli stadi della coppa del mondo 2018

Tutti gli stadi della coppa del mondo 2018 sono pronti ad ospitare i test match.
Lo stadio Lužniki di Mosca
Lo stadio Lužniki di Mosca

Lo stadio principale della Coppa del Mondo 2018 è il Lužniki. Qui si terrà la partita inaugurale tra le nazionali di Russia e Arabia Saudita, e anche la finale della coppa. La ristrutturazione del Lužniki è iniziata nel 2014: la capacità dell’arena è stata aumentata da 78.000 a 81.000 spettatori e il numero di ingressi allo stadio è aumentato da 13 a 16. La prima partita in questo stadio si è svolta l’11 novembre. Il costo della ristrutturazione è stato di 26,6 miliardi di rubli (circa 345 milioni di euro, ndr).
(I costi in euro sono approssimativi in quanto calcolati al cambio del 17/05/2018)

Lo stadio Spartak di Mosca
Lo stadio Spartak di Mosca

Un altro stadio di Mosca è lo Spartak. È stato costruito nel 2014 a spese del proprietario del club, l’imprenditore Leonid Fedun. Il costo del progetto è stato di 14,5 miliardi di rubli (circa 193 milioni di euro, ndr). La capacità dello stadio Spartak è di circa 45.000 persone. In particolare in questo stadio si svolgerà una partita degli ottavi di finale

La Samara Arena
La Samara Arena

La Samara Arena è lo stadio più problematico. All’inizio del 2017 l’ex vice premier Vitalij Mutko lo ha definito l’unico stadio “in ritardo”, ma si aspettava che la costruzione tornasse a essere come da programma entro un mese e mezzo. Nell’ottobre dell’anno scorso, il ministro dello sport Pavel Kolobkov stimava la preparazione dell’impianto al 65%, mentre l’appaltatore generale – la società Kazan’ – è stato multato per il mancato rispetto dei termini di costruzione. Il 27 aprile lo stadio ha ricevuto il permesso per entrare in servizio. Il giorno dopo l’arena ha ospitato il primo test-match. Il costo dello stadio di Samara è cresciuto più volte: all’inizio era stimato in 13 miliardi di rubli, poi – 16 miliardi nel 2015 – infine 17,6 miliardi. Il costo totale di costruzione ammonta a 18,9 miliardi di rubli (circa 252 milioni di euro). Lo stadio di Samara in termini di area e altezza è quasi come il Lužniki, ma la sua capacità è dimezzata 45.000 posti contro 81.000.

""</p
Lo stadio di San Pietroburgo

Lo stadio di San Pietroburgo è stato inaugurato nel 2017, ha ospitato partite della Confederations Cup, tra cui la partita di apertura e la finale. La costruzione dello stadio è durata quasi 10 anni ed è costata circa 43 miliardi di rubli (573,3 milioni di euro, ndr). È progettato per ospitare 68.500 spettatori. Lo stadio di San Pietroburgo è l’unico stadio in Russia con un tetto scorrevole

Lo stadio di Kaliningrad
Lo stadio di Kaliningrad

Presso lo stadio di Kaliningrad si terranno quattro partite della fase a gironi della Coppa del mondo: Croazia-Nigeria, Serbia-Svizzera, Spagna-Marocco e Inghilterra-Belgio. L’arena è stata costruita su una zona acquitrinosa dell’isola di Oktjabr’skij e ha ricevuto il permesso di entrare in funzione il 23 marzo. La costruzione dello stadio a Kaliningrad è costata 17,85 miliardi di rubli (circa 226 milioni di euro), ha detto a RBK Aras Agalarov, il presidente della società contraente Crocus Group. La capacità dello stadio è di 35.000 persone.

La Volgograd Arena
La Volgograd Arena

Il 9 maggio la Volgograd arena ha ospitato la finale della Coppa di Russia. La capacità dello stadio è di 45.000 persone. L’arena di Volgograd è stata costruita al posto del vecchio stadio appartenente alla squadra di calcio Rotor. Il costo di costruzione è stato di 16.367 miliardi di rubli (217 milioni di euro circa).

La Ekateringburg Arena
La Ekateringburg Arena

L’inaugurazione ufficiale della Ekaterinburg Arena si è tenuta il 15 aprile. Lo stadio fu costruito nel 1953, ed è stato ripetutamente ristrutturato. L’ultima ristrutturazione è stata quella per la Coppa del Mondo 2018. La facciata storica dello stadio è rimasta intatta, in quanto oggetto di patrimonio architettonico. La capacità dell’arena a Ekaterinburg è di 35.000 persone. Il costo della ristrutturazione è ammontato a 12,7 miliardi di rubli (circa 169 milioni di euro).

Lo stadio di Nižnij Novgorod
Lo stadio di Nižnij Novgorod

Allo stadio di Nižnij Novgorod si terranno quattro le partite della fase a gironi della Coppa del Mondo 2018 e una partita degli ottavi di finale e un quarto di finale. La capacità dell’arena è di 45.000 spettatori. Lo stadio è stato ufficialmente inaugurato il 6 maggio. L’arena di Nižnij Novgorod è stata costruita dalla Strojtransgaz di Gennadij Timčenko. Il costo del progetto è di 17,018 miliardi di rubli (226 milioni di euro circa).

La Mordovia Arena
La Mordovia Arena

Allo stadio Mordovia arena si terranno quattro partite della fase a gironi della Coppa del Mondo 2018. La capacità dell’arena è di oltre 45.000 persone. La costruzione dello stadio è iniziata nel 2010 per un costo di 15,8 miliardi di rubli (circa 210 milioni di euro). Il primo test match nell’arena di Saransk è avvenuto il 21 aprile, il secondo il 4 maggio.

Lo stadio di Rostov sul Don
Lo stadio di Rostov sul Don

Lo stadio di Rostov sul Don è stato messo in funzione per la Coppa del Mondo il 17 marzo. L’arena è progettata per 45.000 spettatori. Durante la Coppa del Mondo nel 2018 a Rostov si giocherà Brasile contro Svizzera, Uruguay contro Arabia Saudita, Corea del Sud contro Messico e Islanda contro Croazia.

Lo stadio di Kazan’
Lo stadio di Kazan’

Lo stadio di Kazan’ è stato costruito in preparazione all’Universiade del 2013. Le cerimonie di apertura e chiusura dell’Universiade si sono svolte nell’arena. In seguito è stato costruito un campo da calcio all’interno dello stadio. Nel 2017 la Kazan’ Arena ha ospitato la Confederations Cup. La capacità dello stadio è di 45.000 persone, la costruzione è costata oltre 14 miliardi di rubli.

Lo stadio Fišt a Soči
Lo stadio Fišt a
Soči

Lo stadio Fišt è stato costruito per le Olimpiadi di Soči del 2014. Per la Confederations Cup lo stadio è stato ricostruito. Il costo della ristrutturazione è stato di 4 miliardi di rubli (53 milioni di euro). La capacità dello stadio è di 48.000 persone.

Fonte: Vedomosti 14/05/2018

Potrebbe interessarti

Marcello De Giorgi

Nel giugno 2015 ho creato Russia in Translation con lo scopo di fornire traduzioni in lingua italiana di articoli dalla stampa russa.

Marcello De Giorgi

Nel giugno 2015 ho creato Russia in Translation con lo scopo di fornire traduzioni in lingua italiana di articoli dalla stampa russa.