Nel Kuzbass è caduta neve nera

La neve nera rende nero l’umore: in questi giorni alcune città della regione del Kuzbass (in Siberia) sono state colpite da una strana precipitazione atmosferica. Gli abitanti della regione hanno condiviso diverse foto sui social, commentando che sarebbero rimasti sorpresi nel vedere neve bianca, mentre  quella nera è per loro un fatto del tutto normale.

Si ritiene che questo evento sia causato dall’emissione di polveri di carbone dovuta ad un malfunzionamento delle apparecchiature nella raffineria di Prokop’evsk. Tuttavia le autorità della regione di Kemerovo sostengono che il problema sia molto più grave rispetto ad un guasto in un preciso stabilimento.

Sergej Civilёv, il governatore della regione di Kemerovo ha affermato: “Il passato ci ha lasciato in eredità un gravoso problema ecologico. Le miniere di carbone sono state scavate vicino alle città. Comunque alcune imprese hanno già firmato un accordo in cui si stabilisce che trasferiranno a proprie spese i residenti delle case che si trovano nella zona di pericolo per la salute”.

Sergej Civilёv

Il procuratore distrettuale ha avviato un’inchiesta per stabilire se siano stati violate le norme sulle soglie di inquinamento e quale sia stata la causa scatenante. Il governo della regione ritiene che la colpa sia da addossare alle miniere di carbone, agli autotrasporti e alle condizioni meteorologiche sfavorevoli di questo periodo dell’anno. 

 

Fonte: ru.euronews.com, 18/02/2019 – di Pavel Barsukov,  traduzione di Giulia Romanelli 

Potrebbe interessarti

Giulia Romanelli

L'Est Europa, con la sua cultura e la sua mescolanza di lingue e popolazioni, è il mio interesse principale. Tutto è iniziato con una lezione sulla rivoluzione russa in quinto superiore, da lì ho deciso di studiare questa magnifica e tremenda lingua prima all'università di Urbino, poi a Bologna. Ho migliorato le mie competenze con un soggiorno a Mosca, ho svolto un volontariato in Lituania e da lì mi sono lanciata in un viaggio alla scoperta dei paesi slavi, ho vissuto 5 mesi a Varsavia dove ho avuto il piacere di studiare il polacco, ho insegnato italiano a Praga, attualmente vivo in Italia. Spero di sfruttare le mie conoscenze per darvi uno sguardo più approfondito sull'est Europa.