Linee prioritarie del settore. A Mosca si terrà un forum ambientale

LINEE PRIORITARIE DEL SETTORE. A MOSCA SI TERRA’ UN FORUM AMBIENTALE

Il 25-26 marzo 2019 si terrà a Mosca il X Forum Internazionale “Ecologia”, dedicato alle priorità dello sviluppo ambientale in Russia. All’evento saranno presentate alcune proposte per l’attuazione di progetti federali.

Uno spazio di affidabile partenariato

Il programma imprenditoriale del decimo Forum , realizzato in collaborazione con il Ministero delle Risorse Naturali russo, prevede una serie di dibattiti su tutte le aree tematiche del Progetto Nazionale “Ecologia”, redatto ai sensi del Decreto del Presidente russo “Obiettivi nazionali e  piani strategici di sviluppo della Federazione Russa fino al 2024”.

L’evento sarà supportato dalle camere superiori e inferiori dell’Assemblea Federale russa, dal Ministero delle Risorse Naturali e dell’Ambiente russo, dal Ministero dell’Edilizia e degli Alloggi della Federazione Russa, dal Servizio Federale per la sorveglianza della natura e da altri ministeri ed enti competenti.

L’organizzatore dell’evento è la ONG “Forum pubblico «Ecologia»”. A capo del Consiglio Comunale dell’organizzazione c’è Nikolaj Valuev, primo Vice-Presidente del Comitato della Duma di Stato  della Federazione Russa per l’ecologia e la conservazione ambientale.

Nei suoi dieci anni di attività, il Forum è diventato uno spazio di affidabile partenariato e collaborazione per uno sviluppo ambientale sostenibile della Russia, triplicando la sua rappresentanza regionale. Cresce anche l’interesse internazionale per la piattaforma di dibattito. Nel 2019 il Forum riceverà i delegati di 20 paesi stranieri. Si prevede che il programma di due giorni riunirà più di duemila persone.

All’interno del Х Forum Internazionale si terranno più di 30 iniziative/manifestazioni su 8 aree tematiche: “Innovazioni e nuove linee di sviluppo ambientale”, “Inquinanti industriali: possibilità di ridurre l’impatto ambientale”, “Sviluppo del settore della gestione dei rifiuti”, “Ecologia dei servizi idrici di pubblica utilità in Russia”, “Problemi ambientali legati all’uso industriale di risorse naturali”, “Istruzione e scienze ambientali”, “Tutela del regno animale” e “Cooperazione internazionale per affrontare le questioni ambientali globali”.

 

 

I primi risultati della riforma sul trattamento dei rifiuti

Il tema principale dell’evento sarà “Il presente e il futuro del settore del trattamento dei rifiuti”. Nel corso dell’omonima conferenza di due giorni saranno riassunti i primi risultati dell’attuazione della riforma sul trattamento dei rifiuti, saranno sollevate questioni relative alla creazione di una nuova infrastruttura per il trattamento dei rifiuti, all’adozione di tariffe per il trattamento dei rifiuti solidi urbani e alla responsabilità ambientale.

A sostegno del programma imprenditoriale sarà aperta una grande esposizione dei risultati e delle soluzioni innovative per l’ambiente. La mostra è incentrata su temi quali: il trattamento e la depurazione delle acque, l’approvvigionamento idrico e il sistema fognario, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, il monitoraggio e il controllo ecologico industriale, la consulenza ambientale, i programmi governativi nazionali e regionali nel campo dell’ecologia e gli eco-progetti dei leader economici socialmente responsabili.

Durante il Forum si terrà un altro incontro del Consiglio Comunale della ONG “Forum pubblico «Ecologia»”.

 

Una piattaforma virtuale per gli eco-attivisti

Il pubblico, inoltre, presenterà il nuovo social network “Econtrol”. Questa speciale piattaforma diventerà uno spazio virtuale del settore per la comunicazione tra gli eco-attivisti, i funzionari governativi e i rappresentanti delle imprese, contribuendo a sviluppare una responsabilità ambientale nella società. “Econtrol” trasmetterà anche informazioni sui luoghi per la raccolta differenziata e annuncerà importanti iniziative ambientali. Grazie a questo social network per l’ambiente, ogni utente avrà la possibilità di presentare proposte, reclami e richieste, che saranno inviate alle autorità locali competenti affinchè si prendano delle decisioni.

Il risultato/l’esito principale del Forum sarà la risoluzione pubblica sulla tutela dell’ambiente e sullo sviluppo ambientale della Federazione Russa, che ogni anno riunisce iniziative e proposte dei partecipanti alle attività ambientali per il miglioramento della legislazione della politica dello stato sulla tutela ambientale. La suddetta risoluzione pubblica sarà inviata all’Assemblea Federale russa e agli organi federali competenti. In 10 anni la comunità professionale ha raccolto più di 2000 iniziative.

Al programma imprenditoriale del decimo Forum parteciperanno i rappresentanti degli organi esecutivi e legislativi competenti a livello federale, regionale e comunale, le imprese industriali leader, le organizzazioni di servizi municipali urbani e di servizi ambientali, così come gli sviluppatori, i produttori e i fornitori di tecnologie e attrezzature ambientali, gli attivisti dei diritti umani e altri membri di attività ambientali.

 

I problemi del complesso idrico municipale

Durante il programma imprenditoriale sarà rivolta particolare attenzione alle questioni relative allo sviluppo dell’industria idrica russa e ai problemi legati all’introduzione di tecnologie ambientali nel settore idrico e delle acque reflue.

Il 26 marzo si terrà un incontro di lavoro sul tema: “Sviluppo di un’infrastruttura idrica municipale della Federazione Russa: miglioramento della legislazione e modernizzazione dei sistemi di trattamento delle acque reflue negli insediamenti urbani e rurali”.

All’incontro, presieduto da Nikolaj Valuev, saranno discusse/esaminate le questioni relative al finanziamento statale dei progetti per la modernizzazione dei sistemi di trattamento delle acque reflue negli insediamenti urbani e rurali. Saranno trattate a parte le questioni relative al miglioramento della legislazione sul trattamento dei fanghi di depurazione e sulle norme di regolamentazione degli scarichi consentiti di sostanze inquinanti. Si discuteranno anche questioni relative all’attuazione di accordi concessivi per la gestione delle acque e delle fognature.   

All’incontro parteciperanno i rappresentanti della Duma di Stato dell’Assemblea Federale russa, del Ministero delle Risorse Naturali e dell’Ambiente russo, del Ministero dell’Edilizia e degli Alloggi della Federazione Russa, delle regioni russe, delle imprese leader e delle ONG del settore idrico e delle acque reflue.

 

FONTE: www.aif.ru , 04/03/2019 – di Sergej Zajcev, traduzione di Giulia Bianchi

Giulia Bianchi

Nata in provincia di Venezia nel 1995, dopo essermi laureata in lingua russa e inglese all’Università Ca’ Foscari, ho conseguito un Master in Economia e lingue dell’Europa Orientale. Viaggiare e immergermi nelle culture di altri paesi sono la mia passione: se di Mosca mi sono innamorata, ora sogno un’avventura in Transiberiana.