Cosa si legge nella capitale: i dieci libri più popolari nella regione di Mosca

RIAMO, in collaborazione con Čitaj Gorod, ha stilato una classifica dei libri più venduti nella regione di Mosca.

 Mosca continua ad essere una città di lettori, secondo la statistica delle vendite dei librai. Un inviato di RIAMO ha scoperto, grazie alla rete di Čitaj Gorod, quali libri sono diventati i più popolari nel 2019 tra i lettori della regione di Mosca. Tra i temi più in voga vi è lo sviluppo personale, la ricerca della felicità, i segreti del subconscio e, certamente, l’amore. Per scoprire su quali libri vale la pena concentrarsi per essere aggiornati su temi attuali e per sostenere facilmente una conversazione in una qualsiasi azienda, leggete la nostra selezione.

Michail Labkovskij “Voglio e lo farò: accettarsi, amare la vita e diventare felici”

 

Lo psicologo e conduttore televisivo Michail Labkovskij è sicuro che una persona possa e abbia il diritto di essere felice e di fare solo ciò che vuole. Il suo libro parla di come comprendere se stessi, trovare l’armonia e imparare a godersi la vita. L’autore ricerca le cause che ostacolano la conduzione di uno stile di vita mentalmente sano: da dove vengono le nostre ansie inconsce o consapevoli, le paure, l’incapacità di ascoltare noi stessi e costruire relazioni con le altre persone. Un tratto caratteristico dell’approccio di Laboskij è la concretezza. Le sue affermazioni e i suoi consigli sono così radicali, che a molti inizialmente causano stupore, se non shock. Nei suggerimenti, l’autore non si nasconde dietro formulazioni semplicistiche, ma identifica chiaramente le cause dei problemi. E, cosa fondamentale, sa come risolvere questo problema senza bisogno di scavare nei traumi infantili e senza un’approfondita analisi del passato. Se una persona ha conoscenza e desiderio, allora cambiare se stessi e la propria vita in meglio è assolutamente possibile.

L’obiettivo di questo libro è la felicità personale di chiunque lo legga.

Aleksandr Poljarnyj “Favola alla menta”

 “Favola alla menta” ha portato al suo autore una grande popolarità e amore dei lettori. Aleksandr Poljarnyj impiegò tre anni a scrivere questa storia, caricandone i capitoli sul social network Vkontakte. Estratti e citazioni da questo libro circolarono immediatamente su Internet e portarono al libro una grande popolarità ancor prima della sua pubblicazione.

Gli avvenimenti del libro ruotano attorno a un ragazzo che viene lasciato in orfanotrofio. Lui capisce subito che non esiste giustizia nel mondo. In questa favola ci saranno tanti cappuccini alla menta, molta neve e un paio di cuori spezzati.

Mark Menson “La sottile arte dell’indifferenza: il metodo paradossale per vivere felici”

La società moderna promuove il culto del successo: devi essere più intelligente, più ricco, più produttivo – in altre parole, il migliore di tutti. Tuttavia, la nostra fissazione per il positivo e il successo ci ricorda solo quello che noi non abbiamo raggiunto, dei sogni che non si sono avverati. Come diventare davvero felici? Il blogger Mark Menson, nel libro “La sottile arte dell’indifferenza” propone il suo approccio a questo problema. La sua filosofia di vita è semplice: bisogna imparare l’arte dell’indifferenza. Una volta definito quello che ti interessa davvero, bisogna imparare a fregarsene di tutto quello che è secondario, sopportare le difficoltà, mandare all’inferno le opinioni altrui ed essere pronti a guardare in faccia i fallimenti.

John Kehoe “Il subconscio può tutto!”

 

 L’autore di questo libro, in solitudine in mezzo alle foreste della British Columbia, in Canada, per tre anni ha meditato intensamente su questioni relative all’attività del cervello umano. I metodi per attivare le sue risorse illimitate, sviluppate e combinate da John Kehoe in un programma concreto, possono cambiare la vostra vita in meglio, riempiendola di successi e gioia.

Il libro sarà compreso da un’ampia gamma di lettori.

George Orwell, “1984”

Singolare antipode della seconda grande antiutopia del XX secolo “Sul mirabile nuovo mondo” di Huxley. Che, in realtà, è ancora più terribile: è la società dei consumi che porta all’assurdo o la società delle idee che porta all’assoluto? Secondo Orwell, non c’è nulla di più spaventoso nella totale mancanza di libertà…

Jen Sincero “Sii sicuro delle tue forze e non lasciare che i dubbi di impediscano di andare avanti”

 Se vuoi iniziare a vivere come non hai mai vissuto, inizia a fare cose che non hai mai fatto. La formula principale dello sviluppo personale si può riassumere nell’ “espressione orientale” «ни сы». Questo è ciò che esorta a fare Jen Sincero, autore del bestseller cult uscito in 28 paesi. Il libro è composto dai 25 metodi di sviluppo personale di maggior successo, ognuno dei quali è stato testato da Jen Sincero. Aggiungete l’humor brillante dell’autore, la sua impertinenza, la sua accattivante autoironia e otterrete il libro più potente sulla trasformazione della vita.

Guzel’ Yachina “Zulejka apre gli occhi”

 

 

Il romanzo inizia nell’inverno del 1930 in un lontano villaggio tataro. La contadina Zulejka, insieme a centinaia di altri sfollati, viene condannata ai lavori forzati in Siberia. I contadini ignoranti, l’intellighenzia di Leningrado, gli emarginati e i criminali, musulmani e cristiani, pagani e atei, russi, tatari, tedeschi, ciuvasci – tutti si incontrano sulle rive dell’Angara.

Maksim Il’jachov, Ljudmila Saryčeva “Scrivi, abbrevia. Come creare un testo forte”

Gli autori mostrano con esempi concreti cosa va bene e cosa va evitato nei testi informativi, pubblicitari, e giornalistici. Come scrivere una lettera a cui sarà data una risposta e newsletter da cui la gente non si disiscriverà. Come creare pubblicità efficaci ma non volgari. Come dar voce ai pensieri in modo conciso, chiaro e convincente, senza errori, falsità o cliché. Seguendo i consigli del libro, imparerete a scrivere in modo comprensibile, ad appassionare i lettori e ottenere credibilità. Questo libro è obbligatorio per copywriter, autori e redattori, ma anche per designer, programmatori, manager, imprenditori, dirigenti e dipendenti che fanno largo uso di scrittura nel loro lavoro.

Gregory Robert “Shantaram”

 

Questo è uno dei romanzi più stupefacenti dell’inizio del XXI secolo, di cui nel 2015 è uscito anche l’attesissimo seguito “L’ombra della montagna”. La confessione in forma scritta di un uomo che è riuscito a uscire da un abisso e sopravvivere, che ha venduto quattro milioni di copie in tutto il mondo e si è guadagnato il paragone con le opere dei migliori scrittori dei tempi moderni, da Melville a Hemingway. Come l’autore, il protagonista nel romanzo si nasconde dalle autorità per molti anni. Privato della potestà genitoriale dopo il divorzio dalla moglie, divenne tossicodipendente, commise una serie di rapine e venne condannato da un tribunale australiano a diciannove anni di prigione. Dopo essere fuggito dal carcere di massima sicurezza, raggiunse Bombay dove divenne un falsario e contrabbandiere, commerciò armi e si unì a un ramo della mafia indiana, ma trovò anche il suo vero amore, che nuovamente perse e ritrovò…

Lippinkott, M. Dotri, T. Iakonis “A un metro di distanza”

 

Romanzo di cui si è parlato molto, il cui adattamento cinematografico è uscito al cinema nel maggio di quest’anno. Ci si può innamorare di qualcuno che non si potrà mai abbracciare? Un ragazzo e una ragazza. Amore a prima vista. Un amore che non viene fermato nemmeno da una malattia mortale. Stella e Will si incontrano, proprio nel momento in cui ne avevano più bisogno. Ma il loro amore è condannato, perché Will non potrà mai toccare Stella. Il suo tocco sarebbe mortale per la ragazza. Ma l’amore vero non conosce confini, né divieti e sicuramente ne vale la pena.

Fonte: RIAMO, 12 settembre 2019,  tradotto da Chiara Faini

Chiara Faini

Classe 1995, nata a Milano e attualmente studentessa magistrale di Management internazionale. Ho vissuto un semestre a Mosca, dove ho lasciato un pezzo di cuore. In attesa di tornare a riprendermelo, mi dedico alle attività che più amo: leggere, viaggiare, tradurre.