Dove comprare oggetti vintage a Mosca

Dove comprare oggetti vintage a Mosca

Ai nostri giorni è difficile che nessuno abbia posto la questione dei regali. Oggi esiste un’enorme quantità di negozi di ogni tipo, la ricchezza di beni è così sorprendente che c’è l’imbarazzo della scelta. Ma proprio in un’epoca, in cui si può comprare tutto e dappertutto, si perde la singolarità e l’anima speciale dell’oggetto. Eppure ognuno di noi desidera sorprendere la persona cara e lasciare un ricordo di sé per molto tempo.

Dal momento che il discorso riguarda la storia, è necessario cercare oggetti con una storia vera, che mantengano in sé memoria e ricordi. E naturalmente, le personalità creative vanno nei vari mercatini delle pulci. Purtroppo non tutti si rapportano in modo egualmente positivo a questi posti (apparentemente, ci sono ancora residui del passato), per questo abbiamo stilato una lista di posti originali e più affidabili, dove si può acquistare oggetti insoliti, alcuni di loro provenienti persino dall’estero.

Il mercatino delle pulci al vernissage di Ismajlovo

Anche se la gloria delle fiere è da lungo tempo una cosa del passato, e questa parola è ormai diventata un arcaismo, esistono ancora persone che vogliono regalarsi souvenir od oggetti stranieri ad un prezzo adeguato. È proprio per questo che molti visitano il territorio del Cremlino a Izmajlovo, non solo con lo scopo di passeggiare, visitare musei o ammirare le bellezze naturali, ma anche di acquistare qualcosa di originale. E certamente, quando si passeggia fra le bancherelle che offrono diversi lavori di artigianato in stile vintage, dischi in vinile, e molto altro, si comincia a sentire il passato. E qui è così vicino da poterlo toccare con mano.

Nonostante il fatto che tutti gli oggetti siano originali e che la maggior parte di essi siano fatti a mano, i prezzi stupiscono piacevolmente. Ma con un po’ di fortuna e di sforzo si possono trovare anche oggetti di valore sotto ogni punto di vista, come mobili di antiquariato e porcellane antiche.

Raggiungere il mercato è semplice, si trova a 15 minuti dalla fermata della metro “Partizanskaja” ed è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.

Il mercatino delle pulci sulla via Shkol’naja

Un altro luogo meraviglioso con una grande quantità di oggetti antichi nonché dei più irresistibili.
Conoscete persone che ascoltano la musica non col telefono ma ancora con la fonovaligia? Meglio ancora, sapete per caso cosa sia una fonovaligia? Eh già, la tecnologia ha fatto passi da gigante, la scienza non si ferma mai, gli ingegneri hanno semplificato la nostra vita, senza ombra di dubbio, rendendola più comoda. Ma si può paragonare al fruscio inconfondibile di un vinile? Alla fine grana della pellicola delle macchine fotografiche? A quell’odore accogliente familiare di un vecchio libro, che stava sulla mensola, letto e riletto mille volte e che ha assorbito così tante storie nella sua lunga vita? Certo che no!

Tutti coloro, che hanno nostalgia dei tempi passati, vengano al mercatino delle pulci in via Shkol’naja, consideratelo come un viaggio nel passato: spille sovietiche, vinili, libri, qui c’è tutto.

QUESTO MERCATO E’ STATO ORGANIZZATO DAL GOVERNO DI MOSCA CON LO SCOPO DI AIUTARE I PENSIONATI.COMPRANDO OGGETTI, ALL’APPARENZA COMUNI, AIUTATE PERSONE CHE LE HANNO CONSERVATE FINO AI NOSTRI GIORNI E DARETE A QUESTI OGGETI UNA SECONDA VITA.

Si arriva al mercato dalla fermata della metro “Rimskaja”/”Ploshad’ I’licia”, il primo e terzo sabato del mese dalle ore 10 alle 17.

Il mercatino delle pulci in piazza Tišinka

Questo mercatino delle pulci si distingue da tutti quelli precedentemente menzionati per qualità. Non su può incolpare le sopracitate “pulci” di essere poco organizzate (hanno semplicemente la loro struttura e atmosfera distintiva), ma la fiera del Vernissage in piazza Tišinka è sicuramente di un altro livello. I visitatori saranno piacevolmente sorpresi dalle file ben curate in spazi ampi e ovviamente la presenza di un “angolo libero” dipenderà dall’orario di visita e dalla varietà della merce offerta.

Qui è già più difficile trovare oggetti retrò, ma ci saranno oggetti di design di qualità e antiquariato. Ma ci sono differenti fasce di prezzo. Si sa, la comodità costa cara, ecco perché l’ingresso alla fiera è a pagamento: la somma ammonta a circa 200 rubli.

Visitando il mercatino delle pulci in piazza Tišinka, dove si radunano autentici maestri, non possiamo lasciarci sfuggire l’occasione di parlare con gli autori e i proprietari, di chiedergli delle loro attività e di comunicargli le nostre idee- lo scambio delle esperienze e un dialogo sarà estremamente piacevole.

Inoltre, ad affascinare molti è la posizione: Tišinka si trova nel centro di Mosca alla fermata della metro Majakovskaja.

Lambada market

Popolare sia tra i giovani che tra le persone un po’ più anziane, il “Lambada market” si trova, principalmente, in due sedi: al mercato di Danilovski e alla trjochgornaja manifattura. In realtà il “Lambada market” non è solo una fiera, ma un’intera area per i venditori. Chiunque voglia può iniziare la sua attività al Lambada, prima però bisogna superare una selezione con alcuni criteri ben precisi. Com’è noto, ci si stanca presto del rumore e della frenesia che spesso impediscono di concentrarsi sui vari oggetti; il Lambada infatti ha un proprio sito internet tramite il quale, chiunque sia interessato, può ordinare i vari prodotti o contattare i venditori da casa.

Al Lambada, inoltre, non arrabbiatevi se un prodotto che vi piace si trova in un’altra città, potete comprarlo direttamente al negozio presentando i vostri dati (la data di consegna sarà scritta sul sito o nei gruppi ufficiali).

Vintage Marketplace

Non è detto che un servizio di porcellana sia meno prezioso di un qualsiasi altro oggetto. Consapevoli di ciò, gli organizzatori del Vintage Marketplace hanno deciso di riunire decine di negozi di abiti vintage “sotto lo stesso tetto”. Qui si può trovare qualsiasi tipo di vestiti: dalle camicette dell’unione Sovietica fino ad abiti che arrivano da Parigi.

Ogni capo di abbigliamento passa attraverso rigidi controlli e selezioni, ma non dimenticate che siete al mercato, sebbene la parola straniera “market” sia allettante; per questo siate sempre vigili e fidatevi dei vostri stessi occhi.

 

Perché la domanda di vintage è improvvisamente aumentata così tanto? Ciò dipende non solo dalle tendenze della moda, ma anche dalla nostra cultura e memoria. La capacità di preservare e valorizzare è molto importante, poiché soltanto a una persona che conosce la propria storia e la rispetta è difficile imporre falsi principi o un’ideologia diversa. Ma bisogna partire sempre dalle piccole cose: prima è necessario occuparsi della storia della propria famiglia. Non tutti vanno al mercatino delle pulci e non tutti condividono questo interesse, ma non si può negare l’idea di questi luoghi: l’idea di memoria, che vive grazie a quelli che l’hanno conservata con cura e che continuano a farlo tuttora.

 

FONTE: moiarussia.ru, 13/02/2018 – di Katja Arrue, traduzione a cura degli studenti dell’Università Carlo Bo di Firenze

SSML Carlo Bo Firenze

L’idea di una collaborazione tra Russia in Translation e la SSML Istituto Universitario Carlo Bo sede di Firenze nasce dal desiderio di mettere alla prova le capacità traduttive degli studenti già durante il loro percorso di studi e permette al gruppo classe non solo di mette in pratica in modo costante le tecniche acquisite quotidianamente in aula, ma altresì di avvicinarsi al mondo ed alla cultura russa. Sotto la supervisione della Prof.ssa Alessandra Gennaioli, gli studenti del terzo anno propongono così articoli che spaziano dalla letteratura alla politica, dalla musica allo sport, dall’economia al cinema. La classe lavora in gruppi ed i membri di ogni gruppo operano un’attività di brainstorming e una revisione reciproca fino ad arrivare alla versione finale che viene pubblicata di comune accordo. Le studentesse e gli studenti: Ago Noemi, Alexe Lavinia, Barbarinaldi Caterina, Bellucci Alessandra, Bichi Eleonora, Borghesi Valentina, Cappelli Elena, Degl'Innocenti Laura, Di Trapani Antonio, Gemignani Sara, Giaffreda Jamile, Infantocci Federica, Innocenti Chiara, Irollo Valentina, Parrini Francesca, Polidori Lucrezia, Ronconi Sofia, Sottili Giorgi, Tamburi Mattia  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.