I russi raccontano il loro rapporto con Mosca e i suoi abitanti

La maggior parte dei russi (64%) pensa che ci sia una notevole differenza tra gli abitanti di Mosca e quelli delle altre regioni russe, lo confermano i risultati del questionario della fondazione “Pensiero comune”.

Secondo il 19% dei rispondenti tra i fattori che più contraddistinguono i moscoviti ci sono: un tenore di vita più elevato, un buon lavoro e il benessere. Per il 16% dei russi gli abitanti di Mosca si differenziano dagli abitanti delle altre regioni per il loro senso di superiorità e per arroganza, per il 9%  per la loro mentalità, invece il 4% dei partecipanti al questionario ritiene che gli abitanti della capitale russa si distinguano per maleducazione e insolenza.

Per la maggioranza dei russi (62%) Mosca è semplicemente una città grande, mentre per il 31% è “il meglio che ci possa essere in Russia”. La maggior parte dei rispondenti al questionario (80%) ha dichiarato di non voler vivere a Mosca, mentre l’11% ci vivrebbe.

A sua volta, il 23% dei rispondenti ritiene che San Pietroburgo sia più adatta ad essere la capitale russa, per il 4% Novosibirsk e per il 2% Ekaterinburg.

Secondo l’indagine, il 35% ha delle emozioni positive nei confronti di Mosca, l’11% negative. Per il 62% dei rispondenti la capitale russa vive a scapito delle regioni, il 23% pensa che Mosca le aiuti e infine il 14% ha avuto delle difficoltà a rispondere.

Il sondaggio telefonico, effettuato dall’11 al 13 settembre, era rivolto ai maggiorenni di tutto il territorio russo, per un totale di 1000 persone. Gli abitanti di Mosca non hanno partecipato all’indagine. Il margine di errore statistico non supera il 3,8%.

FONTE: mir24.tv , 18/09/2020 – Traduzione di Rebecca Amato