Troppo barbuti. In che modo gli immigrati dal medio oriente cercano di ottenere asilo politico in Russia e con quali motivazioni gli viene negato

Anche la Russia è alle prese con i flussi migratori. Durante il Campionato del Mondo di calcio, molti profughi mediorientali hanno approfittato della temporanea apertura delle frontiere per entrare nel paese assieme alle migliaia di tifosi, rimanendo bloccati all’interno dei suoi confini senza riuscire né a proseguire verso occidente, né a rientrare nei loro paesi d’origine. Vi raccontiamo la storia di due di loro: Ayman e Navshervan.

Leggi il seguito

«Butta quei rubli dal balcone»: storia di come la Russia reagì al default

Sono passati esattamente vent’anni dal default del 1998 e dal crollo del rublo. I rubli venivano gettati dai balconi, i russi facevano rifornimento di qualsiasi merce trovassero nei negozi e pensavano a come sarebbero potuti sopravvivere con il dollaro a ventisei rubli. Qualcuno riuscì a guadagnarci, ad altri invece toccò cibarsi di orecchie di maiale e fare scorta di assorbenti per i mesi a venire. A coloro che c’erano, Gazeta.ru ha chiesto una testimonianza su quella difficile estate di vent’anni fa.

Leggi il seguito

Perché le kommunalki rendono Pietroburgo più attraente e come sono cambiate dai tempi sovietici. Ce lo racconta l’antropologo Il’ja Utechin.

Le kommunalke in epoca sovietica erano i grandi appartamenti condivisi da più famiglie. A Pietroburgo esistono ancora oggi. L’antropologo Il’ja Utechin ci spiega perchè rendono Pietroburgo più attraente, chi e per quali motivi ci vive oggi ed in cosa si differenziano rispetto alle kommunalke sovietiche.

Leggi il seguito

Vjačeslav Romanovič Rasner: storia di un senzatetto

Sette anni fa un ex insegnante di geografia di San Pietroburgo è diventato un senzatetto. Ritrovatosi per strada ha cominciato a guidare escursioni lungo la Prospettiva Nevskij. Oggi ha migliaia di ammiratori che si offrono di ricaricargli l’abbonamento dei mezzi o di registrarlo come residente a casa loro. Vi raccontiamo la storia di Vjačeslav Romanovič Rasner.

Leggi il seguito