“Leto” di Kirill Serebrennikov: Coj è vivo!

Recentemente presentato al festival di Cannes Leto è un film quasi tutto in bianco e nero che ritrae la scena rock underground di San Pietroburgo, allora Leningrado, nell’estate del 1981. Lo fa seguendo l’intreccio tra il vecchio rocker Mike Naumenko, sua moglie Natalija, e Viktor Coj, il cantautore esordiente che sarebbe diventato una leggenda in patria dopo la sua morte nel 1990 a soli 28 anni.

Leggi il seguito

Marina Cvetaeva: “Amo profondamente la terra ceca…”

“Il dolore cominciò con la montagna. Questa montagna su di me era come lapide…”. La tragica storia di una delle più grandi poetesse russe, Marina Cvetaeva, emigrata in Repubblica Ceca dopo la Rivoluzione d’Ottobre insieme a molti altri esponenti dell’intelligentia russa.

Leggi il seguito

“La russia viene sempre estremizzata” – Sergej Makovezkij sull’avvelenamento di Skripal e l’isterismo patriottico.

Serghej Makovezkij è una leggenda del cinema sovietico e russo. Nella mente di qualsiasi russo, dove c’è lui, ci sono anche Viktor Sukhorukov e Serghej Bodrov. Insieme hanno scritto pagine memorabili del cinema d’azione. In questo breve articolo, Makovezkij dice la sua su politica, teatro, cinema e tecnologia.

Leggi il seguito