Pubblicità occulta nel romanzo “Eugenio Onegin”

Il capolavoro di Puškin era all’avanguardia per il suo tempo anche nel propagandare prodotti popolari all’apoca attraverso riferimenti espliciti: il cappello bolivar, gli orologi Breguet, il ristorante di Talon, la pistola Lepage. Che il poeta fosse stato “sovvenzionato” dalle aziende produttrici? O che fosse semplicemente un estimatore di questi prodotti?

Read more

Come e perché è caduto l’impero russo. Uno storico parla della rivoluzione del 1917

A cento anni dalle due rivoluzioni russe specialisti e non continuano a porre domande sulle sue origini, il suo sviluppo e le sue conseguenze. Lo storico Kirill Solov’ev ha analizzato punti di vista opposti nel tentativo di capire quale di questi si avvicini più alla realtà.

Read more

I francesi prendono di mira Pavlenskij, ma non era un artista?

Dare fuoco alla facciata di una banca francese, incendiare l’ingresso del palazzo dei servizi segreti russi (Lubjanka) o tagliarsi l’orecchio di fronte ad un noto istituto psichiatrico. Pëtr Pavlenskij ha fatto tutto questo, ma la domanda è : può considerarsi arte oppure è solo esibizione ?

Read more