“Le decisioni le prendo io” Kedr Livanskij parla di mitologia, Letov e di una label americana

Kedr Livanskij compone un delicato pop elettronico, in cui si possono sentire gli echi della musica russa underground degli anni ’80 e dei palcoscenici post-perestrojka. Allo stesso tempo i suoi dischi sono pubblicati da un’etichetta americana, e l’autorevole Pitchfork segue da vicino quasi ogni suo passo.

Leggi il seguito