È arrivata dalla Russia in Europa una nube radioattiva

All’inizio di novembre l’Istituto francese per la sicurezza nucleare e radioattiva ha dato notizia di una nube radioattiva sopra l’Europa, la cui causa era un possibile danneggiamento di un dispositivo nucleare in Russia o in Kazakistan. La fuoriuscita, secondo gli esperti, era avvenuta già un mese prima. Al momento della diffusione della notizia, invece, la nube radioattiva era quasi sparita. I governi dei Paesi interessati si sono affrettati a incolpare le industrie nucleari. Nelle ultime due settimane non hanno fatto parola della causa della fuoriuscita, ma hanno cercato di chiarire subito che nelle zone interessate dalla nube (gli Urali, Povolž’e, la regione di Rostov, la Germania, la Francia, l’italia e l’Austria) non c’è pericolo di salute per le persone.

Read more

Il 5 novembre oltre 400 arresti per le strade di diverse città russe

Il 5 novembre i nazionalisti aderenti al movimento Artpodgatovka sono scesi nelle strade delle rispettive città per chiedere le dimissioni di Putin. A questa iniziativa, caratterizzata da alcun atto di violenza, le forze di sicurezza hanno risposto con arresti sommari di centinaia di manifestanti. Tuttavia tra i fermati risultano molti semplici passanti. Nella sola Mosca sono state arrestate oltre 250 persone da piazza Manežnaja, luogo della manifestazione, lungo tutta la Tverskaja fino al monumento di Puškin.

Read more