Telefonata Putin-Biden su possibile incontro faccia a faccia e stabilità globale

Si tratta della seconda conversazione tra i due leader dall’insediamento di Biden

 

I presidenti di Russia e Stati Uniti, Vladimir Putin e Joe Biden, hanno discusso per telefono martedì la possibilità di un incontro faccia a faccia nei prossimi mesi, riferiscono il Cremlino e la Casa Bianca.

Si tratta della seconda conversazione tra i due leader dall’insediamento di Biden. La prima si era verificata lo scorso 26 gennaio. Come ha sottolineato l’ufficio stampa del presidente russo, questa volta è stato il presidente degli Stati Uniti ad avviare la conversazione.

Itar-Tass elenca i punti salienti della conversazione tra i due leader.

 

Incontro faccia a faccia

Secondo quanto riportato dalla Casa Bianca, Biden avrebbe proposto a Putin un incontro di persona nei prossimi mesi “in un paese terzo”. Il Cremlino ha ribadito la proposta del presidente americano confermando di “considerare la possibilità di un incontro ad alto livello nel prossimo futuro”.

 

Stabilità globale

Putin e Biden hanno espresso la volontà di continuare il dialogo intorno alle “principali questioni di sicurezza globale”. Il presidente americano ha espresso il proprio interesse per la normalizzazione delle relazioni bilaterali e il consolidamento di una “interazione stabile e prevedibile” circa alcune questioni, tra cui il programma nucleare iraniano, sottolinea l’ufficio stampa del Cremlino.

La Casa Bianca ha ribadito il desiderio di Biden di stabilire “relazioni stabili e prevedibili con la Russia” e di continuare il dialogo sulla stabilità strategica. Tuttavia, riporta la Casa Bianca, il presidente americano “ha detto chiaramente che gli Stati Uniti agiranno fermamente in difesa dei propri interessi nazionali”.

 

Ucraina

Secondo quanto riferito dalla Casa Bianca, il presidente americano ha espresso preoccupazione per la situazione al confine russo-ucraino e ha invitato ad una “de-escalation delle tensioni”, sottolineando inoltre l’impegno di Washington a favore della “sovranità e integrità territoriale dell’Ucraina”.

Come riportato dal Cremlino, a tale proposito Putin avrebbe esposto a Biden “approcci volti ad una regolarizzazione politica sulla base degli accordi di Minsk”.

 

Summit sul clima

Sempre secondo il Cremlino, Biden avrebbe confermato a Putin l’invito al summit sul clima, il quale si svolgerà in videoconferenza nelle giornate del 22-23 aprile. Quest’ultimo tema non è stato riportato nella comunicazione della Casa Bianca.

 

La prima conversazione

Putin e Biden hanno parlato per la prima volta telefonicamente lo scorso 26 gennaio. La conversazione allora è durata poco più di 35 minuti e i due leader hanno espresso soddisfazione circa lo scambio di note diplomatiche sulla proroga dell’accordo START-3 e discusso le possibilità di cooperazione nella lotta alla pandemia, nel settore economico-commerciale e non solo, unitamente alle relazioni internazionali e altre questioni.

 

Fonte: https://tass.ru/  13/04/2021

Traduzione di Elisa Angelone

Russia in Translation

Siamo un progetto online che si prefigge di tradurre in maniera fedele ed imparziale articoli dalle principali testate giornalistiche della Federazione Russa. Informare al meglio, raccontare storie, un’ulteriore versione dei fatti per aiutare a capire il mondo russo. In traduzione.