Abbiamo deciso di unire le forze con un progetto che moltы di voi già conoscono e stimano. Con Andergraund Rivista, tradurremo in italiano una selezione di articoli di Novaja Gazeta.
NG ha sempre dato voce al coraggio del dissenso, coraggio che è costato caro ad alcune/i collaboratori e collaboratrici della rivista: Anna Politkovskaja, Stanislav Markelov, Anastasia Baburova, Viktor Popkov, Natalja Estemirova.
Oggi NG diretta dal premio Nobel per la Pace 2021, Dmitrij Muratov, aggira la censura con piglio sagace e ironico proponendo contenuti brillanti e coraggiosi. Il nostro intento è rendervi accessibili questi contenuti!

Furgoniglietto mio!*

Lo sguardo di una piccola lettrice di Novaja Gazeta sulle forze dell’ordine russe.

Illustrazione di Ženja Chodžaeva

Varja vive a San Pietroburgo, presto compirà 9 anni. Varja ama andare a teatro e nei musei con la mamma, ma non ha nulla in contrario ai divertimenti. Non capisce perché le persone che vogliono la pace vengono portate via dai poliziotti. Dopo aver sentito la parola “furgone” mentre camminava lungo la prospettiva Nevskij, Varja ha chiesto a sua mamma chi fossero i “furgoniglietti”. La mamma l’ha raccontato all’illustratrice Ženja Chodžaeva, che si è rivelata essere la figlia della sociologa Katja Chodžaeva che proprio quel giorno stava raccontando a Novaja Gazeta chi presta servizio nella OMON [N.d.T, Unità Speciale Mobile della Polizia]. Così Ženja ha disegnato per Varja “il furgoniglietto”.

Con il consenso delle coautrici: Varja (la cui famiglia è una sostenitrice di Novaja) e Ženja pubblichiamo questa illustrazione.

*  in lingua russa il furgone della polizia, il cosiddetto cellulare, è detto avtozak, zajka è, invece, il coniglietto o la coniglietta. Il neologismo coniato da Varja deriva dall’unione di queste due parole assonanti. [N.d.T]

Curiosità: il titolo dell’articolo risulta molto evocativo per il pubblico russo poiché richiama alla memoria una canzone in voga negli Novanta interpretata dal celebre showman Filipp Kirkorov: Zajka moja! (lett. “Coniglietta mia!”). [N.d.T]

Fonte: Novaja Gazeta, 09/03/2022. 

Traduzione a cura di Martina Fattore.